18 giugno 1989, l’Atalanta di Mondonico è per la prima volta in Coppa UEFA

 

Ormai l’Atalanta è abituata a stare nei palcoscenici europei (che sia Champions o Europa League), anche se la prima volta non si scorda mai a distanza di anni. Tutti hanno nella memoria Atalanta-Milan del 2017 o Atalanta-Sassuolo del 2019, ma chi è più in là con l’età ricorderà sicuramente cosa accadde il 18 giugno 1989: la prima storica qualificazione della Dea in Coppa UEFA.

L’Atalanta di Emiliano Mondonico targata 1988-1989 è una squadra che in campo stupisce tutti: una neopromossa capace di giocarsela alla pari con tutti, battendo squadre come Milan e Juventus. Il trascinatore (oltre a capitan Stromberg) è il bomber brasiliano Evair che, con i suoi goal, trascinerà l’Atalanta ad una qualificazione in Coppa UEFA che entra di diritto nella storia. L’ufficialità arriva, appunto, il 18 giugno contro il Lecce (ironia della sorta erano in programma le elezioni europee). La partita non lascia particolari emozioni visto il grande caldo, ma lo 0-0 basta per scatenare la festa nerazzurra: dagli striscioni per i calciatori alla scritta in giallo “UEFA” fino alla schedina elettorale nerazzurra. Mondo viene portato in trionfo dai suoi giocatori, e in lacrime di gioia c’è anche il presidente Cesare Bortolotti: un vero e proprio riscatto vista la sua ripartenza dalla Serie C

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Filippo Davide Di Santo