2 dicembre 2008, una “manita” storica in una Pisani vuota: Atalanta-Napoli 5-1

 

Certe volte il destino si prospetta assai curioso, specialmente quando si tratta di un contesto romantico come quello calcistico. Nella settimana che accompagna Napoli-Atalanta (incontro considerato come uno scontro diretto per lo scudetto), oggi, 2 dicembre, ricade la ricorrenza ad una sfida storica: una delle più ricordate dai tifosi orobici. Stiamo parlando ovviamente del famoso 5-1 dei ragazzi di Gigi Delneri ai danni dei partenopei.

Il clima che si respira il 2 novembre 2007 è particolare. Se da una parte c’è un’Atalanta lanciata verso la zona UEFA, dall’altra il clima allo stadio è surreale: la Curva Pisani è stata squalificata per 4 mesi, per via degli incidenti scaturiti l’11 novembre (giorno della scomparsa di Gabriele Sandri che aveva scosso l’intero mondo ultras). Tra le scuse stilate dagli stessi ultras nerazzurri con un comunicato e uno stadio pieno di bambini, la Dea è pronta ad ospitare il Napoli. Partita la gara ed è subito dominio orobico: già dopo 30 minuti i nerazzurri stavano già sul 3-0 con le reti di Floccari, Langella e di capitan Doni. Nella ripresa Carrozzieri cala il poker, e nonostante il Napoli riduca le distanze con un goal di Sosa, l’Atalanta fa il quinto goal con Ferreira Pinto. Il tabellone recitava “Atalanta-Napoli 5-1”: una delle vittorie più belle della storia nerazzurra.

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Filippo Davide Di Santo