Ciambella Arancia Rum e Mandorle

Ciambella Arancia Rum e Mandorle

intopic.it feedelissimo.com  
 

La Ciambella Arancia Rum e Mandorle l’ho realizzata pensando a questi giorni di maltempo.

Guardando fuori, alcuni di noi si sentono malinconici, soprattutto in questo periodo dell’anno con le feste appena trascorse.

Così, ho pensato: “Perché non consolarci con una bella ciambella ricca di vitamina C e quel brio in più che non può guastare?” Ed ecco che, nel libro di ricette di web magazine 24 di oggi, aggiungo la mia Ciambella Arancia Rum e Mandorle.

Per realizzare la nostra Ciambella Arancia Rum e Mandorle occorrono i seguenti ingredienti

350 g di farina 00

200 g di zucchero semolato

130 g di burro

3 arance

3 uova

Una bustina di lievito

Per decorare 30 g di mandorle

50 ml di Rum classico (non bianco)

Zucchero di canna Q.B.

Ciambella Arancia Rum e Mandorle, come si prepara

Come prima cosa dobbiamo imburrare uno stampo per ciambella del diametro di 26 cm (Massimo 28) e lo infariniamo, ponendolo in frigorifero fino al momento dell’uso.

Di seguito, prendiamo le arance, le spremiamo e poi le filtriamo con un colino a maglie strette (così da togliere l’elemento fibroso) e teniamo da parte.

Adesso, in una ciotola adatta, lavoriamo con le fruste elettriche le uova con lo zucchero e il burro ammorbidito a temperatura ambiente, fino a ottenere una crema soffice, gonfia e spumosa.

Uniamo i 2/3 del succo d’arancia e quindi incorporiamo poco per volta la farina ben setacciata con il lievito mescolando spesso con un cucchiaino di legno; questo servirà a evitare la formazione di grumi.

Per completare, tenendo le fruste a bassa velocità, incorporiamo a filo solo 35 ml di Rum, delicatamente con pazienza, facendo ben amalgamare.

I 20 ml di Rum, avanzati dal totale, li andiamo a versare nel succo di arance rimasto e mescoliamo.

Versiamo il composto nello stampo e livelliamo poi, con un pennello da cucina ben pulito andiamo a spennellare delicatamente la superficie senza smontare il composto.

A raggera adagiamo le mandorle sulla superficie e spolverizziamo con lo zucchero di canna senza esagerare.

Facciamo cuocere a forno già caldo a 180°C per 30 minuti circa, ma in merito a questo passaggio (non mi stancherò mai di dirlo) dovete anche regolarvi con il vostro forno. Dunque vi consiglio sempre la prova con lo stecchino.

Sforniamo e facciamo raffreddare la ciambella nello stampo, poi su una griglia d’acciaio.  A questo punto, con uno stecchino o con i rebbi di una forchetta (ma fate delicatamente) bucherelliamo ritmicamente la superficie.

Riprendiamo ora il succo d’arancia e Rum rimasto, e lo versiamo sulla superficie del dolce. Averlo precedentemente bucherellato, aiuterà l’assorbimento. Lasciamo riposare un’oretta e poi lo trasferiamo in un porta torte. Se vogliamo, ma è facoltativo, possiamo spolverizzare con zucchero a velo.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Stefania Di Francescantonio