fritti di baccalà

Fritti di baccalà per la Vigilia di Natale

intopic.it feedelissimo.com  
 

I fritti di baccalà sono un alimento a base di pastella di farina e appunto baccalà.

Come anche i fritti di ceci, quest’alimento semplice e gustoso, si prepara con molta facilità ed è un altro tassello della gastronomia abruzzese.

La tradizione locale vuole che si prepari per la sera della Vigilia di Natale insieme alla cena di pesce e legumi.

In base alla provincia e al paese di appartenenza, questi stuzzichini hanno diversa preparazione.

Importante è prepararli rigorosamente la mattina della vigilia, in modo da gustarli la sera ancora morbidi e croccanti. Questo perché nel tempo il sapore e la consistenza cambiano.

Oggi per web magazine 24 proponiamo la ricetta tradizionale di mamma Rosaria.

Fritti di baccalà: Premessa

Come prima cosa bisogna comprare il Baccalà. Le dimensioni del filetto variano a seconda della quantità di fritti he vogliamo preparare.

Iniziamo dunque col tagliare il baccalà a pezzi grossi e poi lo immergiamo in una bacinella contenente dell’acqua.

L’acqua deve essere fredda e ovviamente deve ricoprire il baccalà. Quest’operazione va fatta 4 giorni prima.

Ogni giorno l’acqua deve essere cambiata, in modo tale da spurgare il sale in eccesso.

Al quarto giorno togliamo definitivamente il baccalà dall’acqua e lo puliamo privandolo delle spine.

Di seguito lo tagliamo a pezzi grossolani di circa 3 cm per 3 cm (simile a dei cubi). La grandezza dei pezzi è a vostra discrezione poiché potete anche farli più grandi (o più piccoli); ma 3 centimetri sono uno standard.

Ingredienti per la pastella dei fritti di baccalà

  • 500 g di farina 00
  • Birra chiara (una lattina da 33 cl)
  • Un pizzico di sale
  • Olio di semi di arachide per friggere
  • Acqua frizzante (se serve.)

Fritti di baccalà: Preparazione

In una ciotola capiente, versiamo la farina ben setacciata e iniziamo a impastare con la birra che faremo scendere a filo.

Di seguito, cerchiamo di fare tutto delicatamente in modo da evitare grumi nell’impasto. Una volta terminata la birra, se la pastella è eccessivamente densa, aggiungere poco per volta dell’acqua frizzante.

 In questo modo otteniamo un impasto fluido che però, attenzione, non deve essere nemmeno eccessivamente liquido.

Non a caso, un impasto troppo liquido eviterà al baccalà immerso, di amalgamarsi alla pastella.

Adesso poniamo sul fuoco una padella adatta alla frittura e versiamo l’olio di semi. In alternativa potete usare anche la friggitrice.

Una volta raggiunta la temperatura adatta (magari fate una prova con un po’ di pastella) iniziate a friggere i fritti di baccalà.

Immergiamo, innanzitutto, i pezzi di baccalà nella pastella e poi li versiamo facendo attenzione all’olio bollente. La cottura sarà raggiunta quando ogni stuzzichino sarà dorato.

Metteteli ora a scolare su fogli di carta assorbente in modo da eliminare l’olio in eccesso. Far raffreddare e servite.

 

Auguri e Buona Vigilia di Natale.

 

 

 

 

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Stefania Di Francescantonio

Avatar