fritti di ceci

Fritti di Ceci, dall’Abruzzo con amore

intopic.it feedelissimo.com  
 

I fritti di ceci sono dolcetti tipici della tradizione abruzzese e sono riproposti ogni Natale sulle tavole dell’abruzzese ad hoc.

La tipica forma che ricorda un raviolo, consente un ripieno davvero delizioso che varia, a seconda della zona in cui ci si trova.

La vera ricetta tradizionale è quasi sconosciuta perché come detto in base al luogo in cui ci si trova, i fritti di ceci assumono caratteristiche diverse.

In gergo sono conosciuti anche come calcionetti o caggionetti. Lo stesso nome appunto varia in base alla provincia di appartenenza.

Normalmente, quando si parla di Natale Abruzzese, il riferimento corre subito al Parrozzo, ma i fritti di ceci sono un elemento importante.

Il ripieno varia tantissimo, si parla di ceci, castagne, cacao, marmellata d’uva; e ancora cannella, miele, buccia d’arancia, mosto cotto o mandorle.

Insomma, le molteplici varianti servono a mettere tutti d’accordo.

Ciò che conta è che questo dolce favoloso, sia ottimo come dessert o come spuntino nei giorni di festa.

Questa che propongo per web magazine 24 è la ricetta di mamma Rosaria.

Fritti di Ceci Ingredienti

Ingredienti per la pasta

2 uova

5 cucchiai di olio

½ bicchiere di vino bianco

1 cucchiaio di zucchero

Farina 00 q.b.

Ingredienti per il ripieno

Ceci lessati circa 300 g

Cannella in polvere a piacere

Cioccolato grattugiato 100 g

Noci tritate 300 g

Liquore Zibibbo o Marsala 40/50 ml

Mandorle tritate 300 g

Mosto cotto 150 ml

Cacao amaro in polvere 2-3 cucchiai

A piacere anche una tazzina di caffè

marmellata d’uva 250 g

Zucchero a velo per decorare

Preparazione dei fritti di ceci

Si parte sempre dal ripieno. Innanzi tutto i ceci vanno messi in ammollo la sera prima di essere utilizzati e l’indomani ovviamente bisogna lessarli.

Una volta pronti i ceci, scolarli e farli raffreddare e poi, ridurli quasi in purea utilizzando un mixer.

Versare ora la purea di ceci in una ciotola capiente e di seguito, sempre con il mixer tritare prima le noci e poi le mandorle. Bisogna specificare che vanno tritate separatamente.

Adesso, amalgamare tutti i restanti ingredienti ai ceci e lasciare per due ore circa in frigorifero ad insaporirsi.

Nel frattempo, prepariamo la pasta.  Iniziamo a sbattere le uova in una ciotola e di seguito aggiungiamo lo zucchero, l’olio e il vino.

Poi, gradatamente, aggiungiamo la farina precedentemente setacciata. Appena la pasta diventa omogenea per essere lavorata a mano la trasferiamo su un piano da lavoro.

Qui, incorporiamo altra farina fino ad ottenere una pasta adatta che non risulti essere né dura né molle. Dobbiamo regolarci ad occhio.

Adesso con l’aiuto prima del mattarello poi della macchinetta per la pasta, stendiamo delle sfoglie sottili. La lavorazione è esattamente quella del raviolo.

Alla fine del procedimento, ottenuti i nostri calcionetti, li friggiamo in olio bollente per qualche minuto.

Li facciamo scolare su carta assorbente ed infine cospargiamo di zucchero a velo. In questo modo abbiamo ottenuto i nostri fritti di ceci.

Nota: se non amate il fritto, si possono infornare a 180° fino a doratura.

Buone feste da web magazine 24.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
     
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Stefania Di Francescantonio

Avatar