Orario solare 2016 torna stanotte: tutte le info

Lorario solare tornerà proprio stanotte, tra il 29 e il 30 ottobre 2016. Bisognerà spostare le lancette degli orologi un’ora indietro. L’ora esatta tornerà alle 3 e domenica mattina, dormiremo tutti di più.

L’orario solare ci terrà compagnia fino a marzo 2017

Con l’introduzione dell’orario solare si tornerà ad avere delle giornate molto più corte. L’autunno è in corso e con l’arrivo dell’inverno, le temperature si faranno più rigide. Ultimamente si fa fatica a capire in quale stagione ci troviamo. Non abbiamo un giorno uguale all’altro: piove, c’è il sole, arriva lo scirocco e poi freddo rigido. Sta di fatto che comunque l’orario solare entrerà stanotte alle 3 e ci terrà compagnia fino a marzo 2017, quanto tornerà l’ora legale, esattamente il prossimo anno. I continui cambiamenti climatici creano preoccupazione tra la popolazione, anche perché oltre all’attribuzione delle cause al buco dell’ozono, si pensa sempre di più, che non giovano nemmeno alla Terra, visti gli eventi sismici di questi giorni. Con l’ingresso dell’orario solare 2016 dormiremo di più ma il Sole tramonterà prima, le giornate si accorceranno e alcuni usciranno dal lavoro e si ritroveranno già al buio mentre rincasano.

Attenzione agli effetti collaterali del cambio d’orario

L’ingresso dell’orario solare 2016 creerà sicuramente scompiglio all’organismo. Bisogna fare attenzione in particolare agli effetti collaterali che potrebbero verificare dovuti al fatto diminuirà la luce solare, come per esempio l’insorgere di: insonnia, apatia, depressione. Per evitare e migliorare questi sintomi, gli esperti consigliano di effettuare attività fisica, come l’aerobica. Oltre a uno stile di vita sano occorre curare anche l’alimentazione; seguire una dieta equilibrata e mangiare i prodotti di stagione. Seguendo queste indicazioni, l’alterazione dei ritmi biologici, che può provocare questi disturbi, sarebbe di molto attenuata e limiterebbe gli scompensi. Non resta che spostare le lancette indietro di un’ora questa notte o semplicemente aspettare che lo faccia la tecnologia. Ebbene sì gli apparati che possediamo: smartphone, pc, orologi elettronici si aggiorneranno automaticamente e a noi non resterà che goderci l’ora di sonno in più!

 

 

 

 

 

Share This: