Premier: 5 motivi per cui Conte è primo con il Chelsea

Il Chelsea di Antonio Conte è primo in Premier. Il tecnico italiano, con un’impressionante serie di sei vittorie consecutive, ha messo in riga tutti gli avversari più temibili a partire dal duo Klopp-Guardiola. Ecco i cinque motivi che hanno portato alla svolta.

Superdifesa

Il Chelsea non subisce gol da 589 minuti. Da quando Conte è passato alla difesa a tre, il Chelsea ha trovato equilibrio e compatta. Inoltre, Courtois è tornato determinante con le sue parate. Il trio Azpilicueta, David Luiz, Cahill ha trovato un’intesa perfetta. Le esclusioni di Terry e Ivanovic sono state dolorose, ma necessarie.

Moses

Conte ha trovato in Moses un equilibratore di gioco fondamentale. L’esterno nigeriano, dopo anni di prestito tra Liverpool, Stoke City e West Ham è diventato un punto fermo dei Blues. Conte ne ha fatto un’arma tattica micidiale, capace di difendere e ribaltare il fronte di gioco. Il nigeriano è un Giaccherini molto più devastante dal punto di vista fisico.

Diego Costa

Conte ha rivitalizzato Diego Costa. Il brasiliano naturalizzato spagnolo ha segnato 10 reti in Premier, ma, soprattutto, è tornato il catalizzatore di gioco che era ai tempi dell’Atletico Madrid. Il suo movimento squassa le difese e permette gli inserimenti degli esterni e dei centrocampisti in area. Risultato: in 6 gare, il Chelsea ha segnato 17 reti, quasi alla media di tre a match.

 

Esclusioni eccellenti

Non solo Terry e Ivanovic. Anche Oscar, Fabregas e Mikel sono stati fatti fuori. E che dire di Batshuay, super acquisto estivo? Conte non guarda in faccia nessuno. Chi non segue i suoi dettami va fuori. Così, il tecnico ha scelto i suoi pretoriani e questi non o hanno tradito.

Spirito combattivo

I tifosi del Chelsea, si sono innamorati dello spirito battagliero di Conte. Il tecnico è in continuo movimento durante il match e trasmette una carica pazzesca ai suoi. La squadra non molla di un millimetro e le fa dare il centodieci per cento. Insomma: lo stesso spirito trasmesso a Juventus e italia, Conte lo ha importato in Inghilterra. E i Blues volano.

 

 

Share This: