Papa Francesco incontra gli operai dell’Ilva

Papa Francesco a Genova

Papa Francesco ha incontrato questa mattina gli operai dell’Ilva. Il Papa è atterrato alle 8.15 all’aeroporto Cristoforo Colombo di Genova, per recarsi innanzitutto presso lo stabilimento di Cornigliano. Il Papa è stato accolto dal cardinale arcivescovo della città, Angelo Bagnasco,  dal prefetto Fiamma Spena, dal sindaco Marco Doria, dal presidente della Regione Giovanni Toti e dal presidente dell’aeroporto, Marco Arato. Oltre 3500 i lavoratori che hanno salutato calorosamente e scambiato qualche parola con il Papa, aspettandolo nel capannone 11 dell’industria, che era stato ristrutturato proprio per la visita di oggi.

Un’economia senza volto, spietata

E’ la prima volta che il Papa si reca a Genova. Si è detto emozionato a stare così vicino al porto, che gli ricorda da dove è venuto il suo papà. Ha parlato ai lavoratori, affermando che se l’economia passa nelle mani degli speculatori, diventa un’economia spietata, e tutto si rovina. Spesso è la politica che avvantaggia gli speculatori e i bravi imprenditori non riescono a sopravvivere o, per farlo, si trovano costretti ad eludere i controlli e la burocrazia. Alcuni degli operai hanno espresso pensieri, chiedendo serenità nel lavoro e sperando nell’aiuto del Papa del popolo.

Un tempo erano dodicimila lavoratori

L’Ilva testimonia in modo esemplare la crisi che ha colpito il nostro Paese. Un tempo, l’industria contava circa dodicimila lavoratori. Tutto si riversa specialmente sui giovani, che non hanno basi solide e prospettive per potersi creare un futuro e fare progetti di vita e di famiglia. Il Cardinale Bagnasco ha evidenziato l’impegno pastorale della Chiesa di fronte alle difficoltà, contribuendo alla salvaguardia dell’area portuale, dell’industria e delle piccole e medie imprese del territorio. Il luogo scelto per accogliere il Papa non è infatti casuale, essendo emblematico di quello che stiamo vivendo e della sofferenza che i lavoratori dell’Ilva stanno vivendo da troppo tempo.

Immagine presa da: www.ansa.it

VIA