Immagine Fonte Radio margherita

Antonello Venditti e il nuovo Tour “sotto il segno dei pesci”

 

Antonello Venditti e il Tour. Simbolo di una romanità forte e poetica, Antonello Venditti festeggia i 40 anni dall’album “Sotto il segno dei pesci”.

Il tour iniziato il 23 settembre scorso All’Arena di Verona, ci ha mostrato un cantautore in grande forma che, replicherà in altre due date, 21 e 22 Dicembre 2018 al Palalottomatica di Roma.

L’annuncio dei suoi 8 live ai giornalisti è preceduto da quattro ore di concerto in cui il brillante ed intramontabile cantautore, ci mostra un LIVE CELEBRATIVO, all’insegna del prossimo album “nata sotto il segno dei pesci” ripubblicato ed ampliato con delle modifiche.

Antonello Venditti

Antonello Venditti nasce a Roma nel 1949. A seguito della carriera universitaria, associa la sua grande passione per la musica folk alla sua romanità.

Ai Folkstudio, conosce Francesco De Gregori, col quale conserva una grande amicizia. Nel 1971 collabora con lui a un disco, Theorius Campus. In questo emerge,  le loro doti di cantautori ma soprattutto la loro diversità caratteriale e musicale.

Venditti, rispetto a De Gregori, si dimostra più estroverso e popolare. Motivo, che lo ha sempre reso oggetto di critica nel mondo musicale.

Roma capoccia”, “Grazie Roma”, “Campo dei fiori” sono solo le prime che lo rendono simbolo della sua romanità, quasi un elogio alla stessa.

Nonostante le accuse di “populismo”, il cantautore non se ne cura e diventa l’idolo del pubblico con i suoi dischi sempre più valorizzati.

Seguono tanti successi: “ Lilly”, “sotto il segno dei pesci”,” cuore”.

Mostrano l’anima di un cantautore che vede le prime problematiche di un mondo concentrato su se stesso.

Lilly, del ’75 è simbolo di una generazione perduta, segno di un sottoproletariato dove un tossicodipendente non è che tale e dunque completamente abbandonato a se stesso.

Primo fra i cantautori di “sinistra”, già negli anni ’80, rimarca la condizione irreversibile del cambiamento di quei tempi. In “sotto la pioggia”, o “Notte prima degli esami”parla dell’adolescenza e della vita che sarà e delle emozioni di giovani che inseguono un sogno.

Escono” In questo mondo di ladri”, “Benvenuti in paradiso”, “prendilo tu questo frutto amaro”.

Nel 1997nel paese delle Meraviglie”, un album live che raccoglie i suoi più grandi successi suonati da un’orchestra bulgara che, sotto la direzione del maestro Renato Serio, riproduce con 130 elementi le sue composizioni.

Spicca “Ho fatto un sogno” composto con Ennio Morricone.

E arriva anche “Goodbye Novecento” saluto personale, al secolo che arriva al capolinea.

Gli Anni 2000 e Antonello Venditti

Dal 2000, Antonello Venditti ci mostra delle nuove performance.

Esce la raccolta CIRCO MASSIMO (2001) preceduta dell’album “ Se l’amore è Amore”.

Registrato, appunto, al circo Massimo, di fronte ad una folla immensa, l’album live sarà uno dei più quotati del cantante.

Arriva nel 2003Che Fantastica storia è la vita”, cui segue l’anno dopo “Campus”. Il Live.

Diamanti del 2006, ci porta la sua antologia tripla, e “dalla pelle al cuore2007, lo porta al vertice delle vendite nelle classifiche.

Nel 2009 esce con “Le donne” (cui segue un doppio, con la pubblicazione di un romanzo “l’importante è che tu sia felice”) e nel 2011 UNICA.

Nel 2015 arriva Tortuga, album d’inediti che prende nome da un locale Romano definito “l’isola dei sogni” dallo stesso Venditti.

Live tour 2018 Antonello Venditti

 

Definito una magia, il live tour di Antonello Venditti, prende il via il 23 settembre all’arena di Verona, davanti ad un pubblico emozionatissimo;  il concerto rappresenta l’anima di questo grande cantautore.

L’artista racconta se stesso interrompendo più volte la scaletta; dichiarando poi ai giornalisti, che il suo rammarico è quello di non aver potuto inserire alcune delle sue canzoni d’amore più belle.

I fans, per nulla dispiaciuti, apprezzano il cantante estasiati. In evidenza  l’intervento di Francesco Totti e soprattutto dell’amico di vecchia data Francesco De Gregori. Testimonianza di un’amicizia che va oltre l’aspetto delle cose.

Il trionfo della canzone d’autore è l’immagine della collettività di un paese. Al concerto sarà presente anche Ermal Meta, molto apprezzato dal cantautore Romano che arriva a definirlo “suo erede”. La serata trasforma questa sua celebrazione, in qualcosa di davvero unico.

DATE IN TOUR di Antonello Venditti
  • Unipol Arena di Casalecchio di Reno (BO) 2 marzo
  • Palalottomatica di Roma 8 marzo
  • Palapartenope di Napoli 16 marzo
  • Pala Alpitur di Torino 22 Marzo
  • Mediolanum Forum di Assago (MI) 29 Marzo
  • Nelson Mandela Forum (FI) 6 aprile
  • Palaflorio di Bari 13 aprile

Biglietti disponibili su Ticketone o nei punti abituali.

Leggi tutto su Cultura e Spettacolo

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24