pubblica una barzelletta sui carabinieri su facebook: denunciata

Foggia: ragazza di 15 anni in fin di vita, si cerca l’ex compagno della madre

 

Una ragazza di 15 anni è ricoverata in ospedale in fin di vita. Un uomo di 37 è ricercato. E’ questo il succo di questa storia di degrado famigliare che arriva dalla provincia di Foggia.
La vittima, è stata ferita al volto con un colpo di pistola, questa mattina, intorno alle 7.30. Stava andando a piedi alla fermata dell’autobus. Il suo presunto aggressore è l’ex compagno della madre. La situazione famigliare difficile della ragazza era nota ai servizi sociali che avevano stabilito il suo affido ai nonni.

Ragazza di 15 anni in fin di vita

L’agguato è avvenuto nel centro storico di Ischitella, paese a cirva sessanta chilometri da Foggia. La piccola vittima è stata raggiunta al volto da un colpo di pistola, vicino alla fermata dell’autobus. Soccorsa e trasportata agli Ospedali riuniti di Foggia, è stata indotta in coma farmacologico ed è stata sottoposta ad un intervento chirurgico. Le sue condizioni sono gravissime.
I carabinieri ipotizzano che l’agguato derivi da situazioni maturate all’interno della cerchia familiare della ragazza. I loro sospetti sono concentrati sull’ex compagno della madre. Nei pressi dell’agguato è stata trovata la sua auto.
A quanto è dato di capire, prima dello sparo, ci sarebbe stata una discussione tra la giovane e l’uomo. La scena è stata vista da parecchi testimoni perchè, a quell’ora, la strada era particolarmente affollata.

[adrotate banner=”16″]

Vendetta trasversale o obiettivo?

Due sono le ipotesi al vaglio degli investigatori in questo momento sull’agguato avvenuto in provincia di Foggia. La prima è quella di una vendetta trasversale. L’aggressore avrebbe colpito la ragazza di 15 anni per vendicarsi della madre di quest’ultima. La seconda è che fosse realmente lei la vittima designata,Per terra non sono stati trovati bossoli, per questa ragione gli investigatori ipotizzano che sia stato utilizzato un revolver. I militari stanno acquisendo i filmati delle telecamere nei dintorni nella speranza di ricavare altri elementi utili alle indagini.

VAI

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24