GF

Heidi a Verissimo: “Massimiliano mi ha rovinato il GF, il suo atteggiamento era molto oppressivo. Una notte l’ho respinto perchè…”

Condividi su:

 

Nel pomeriggio odierno, l’ex concorrente del Grande Fratello, Heidi Baci, è intervenuta alla trasmissione “Verissimo” condotta su Canale 5 da Silvia Toffanin. L’italo-albanese ha parlato della sua breve esperienza nella casa, soprattutto del suo rapporto con Massimiliano Varrese, molto criticato per i suoi comportamenti. Di seguito riportiamo le sue parole:

“Non tornerei indietro, è stata un’esperienza comunque bellissima ma ad oggi mi sentirei un pesce fuor d’acqua. La mamma sta meglio, la situazione è stabile ma ci sono dei rimasugli perché ha avuto diversi attacchi di panico. Ha visto in me qualcosa che non andava. Era la prima volta, sicuramente è stata una esperienza forte, si è resa conto che c’era qualcosa che non andava, io ero in difficoltà. L’ha turbata il fatto di vedermi in difficoltà, vedermi piangere e vedere una Heidi diversa. Gli altri inquilini non hanno capito che la scelta è stata mia. Per questo lo hanno chiamato padre padrone perché hanno attribuito la mia scelta a lui. Io non sarei mai uscita dal programma, l’ho fatto principalmente per mia madre che non stava bene e io non sarei mai potuta restare nella Casa, sarebbe stato terribile. Sapere mia mamma in difficoltà”.

All’inizio ero incuriosita da lui, è un bell’uomo. Le mie parole erano riferite al primo impatto ma successivamente la situazione è precipitata. Se eravamo innamorati? Queste sono frasi molto forti perché io molte volte l’ho respinto. Volevo solo un rapporto civile di convivenza. Invece poi non c’era più libertà. Poi è scattato in me il senso di colpa, ci sono stati molti miei no, ho cercato di addolcire i toni ma con Massimiliano era impossibile. Io non mi ero assolutamente innamorata di lui. Magari c’erano gli sguardi ma la mia era solo curiosità o richiesta di complicità all’interno di un gioco, ma poi il suo atteggiamento era molto oppressivo. 

Se mi ha rovinato il Grande Fratello? Possiamo dirlo: sì. Alla fine è così. Ho anche io delle colpe, avrei dovuto mettere dei muri maggiori, avrei dovuto evitare. Avevo paura che si creasse il ‘caso’ ma ad oggi Grecia non ha sbagliato a dirlo, è la verità. Questo è successo. Più volte veniva a svegliarmi, toccarmi e mi salutava. Ci può stare. Una notte mi sono spaventata perché ero in dormiveglia, l’ho respinto dicendogli che così mi dava fastidio e lui ha insistito dicendo che voleva parlarmi. Era molto difficile. Da dentro non mi rendevo conto”. 

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Andrea Riva