Il Paradiso delle Signore trame puntate dal 4 all'8 aprile

Il Paradiso delle Signore, le anticipazioni di oggi: Carlos non tornerà da Gemma

Condividi su:

 

Nella puntata de Il Paradiso delle Signore in onda oggi alle ore 16.05 su Rai1, Gemma prenderà in mano la sua delicata situazione. Le anticipazioni della soap ci rivelano che Gemma non sarà per nulla d’accordo con la soluzione proposta da Ezio e Veronica e cercherà di trovare lei un modo per sfuggire a un destino triste e sconsolato, che lei non desidera. Intanto Umberto cercherà di capire cosa abbia in mente Matilde. Il Guarnieri vorrà sapere da lei se intende o meno sostenere Tancredi ma la Frigerio non sarà in grado di dargli alcuna risposta, visto che sarà ancora molto confusa. Don Saverio comincerà a sospettare che Clara abbia ripreso con il ciclismo e mentre Elvira si preparerà ad affrontare le lezioni di guida, Diletta si presenterà al Paradisocon un cestino da pic-nic, decisa a passare delle ore in compagnia di Vittorio. Gloria invece sarà ancora comprensiva con Ezio ma capirà di dover dare una scossa alla sua vita.

Le altre anticipazioni della puntata

Ecco le altre anticipazioni della puntata de Il Paradiso delle Signore in onda oggi. Per Gemma si mette male. Carlos non tornerà da lei ma sposerà un’altra e non riconoscerà suo figlio. La Zanatta è destinata a diventare una ragazza madre ma Ezio e Veronica, spaventati da questa prospettiva, che potrebbe rendere difficile la vita della ragazza, le hanno proposto di adottare il suo bambino e di fingere che sia loro figlio. La Venere non sarà per nulla contenta di questa soluzione e si rifiuterà categoricamente di cedervi. La ragazza deciderà di trovare una via di fuga, da sola. Non sarà però facile riuscire a uscire da questa impasse.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Andrea Milano