listeria fiorucci

Listeria : richiamato prosciutto cotto Fiorucci

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Listeria : anche Fiorucci nella lista dei lotti richiamati.

Un lotto del prosciutto cotto Fiorucci richiamato per rischio Listeria; si tratta del prosciutto cotto “Quanto basta” da 90 grammi, lotto 8278001840, scadenza 05 agosto.

L’invito agli acquirenti, quindi, è quello di non consumare il prodotto ma riconsegnarlo al rivenditore.

Il Listeria è un batterio è presente nei cibi “favorevoli” come gli alimenti freschi; inoltre rimane in vita anche sulle superfici venute a contatto con gli alimenti stessi (posate, taglieri, frigorifero).

Si riepilogano i 3 precedenti lotti già richiamati per lo stesso problema di Listeria:

  • verdure surgelate Freshona,
  • minestroni Findus,
  • mix di verdure surgelate Pinguin,

Listeria: le buone abitudini in cucina.

Dal 2015 in Europa si sono registrati 47 casi di cui 9 fatali quindi in cucina è meglio seguire i consigli seguenti:

  1. Cuocere gli alimenti poiché la Listeria monocytogenes muore dopo pochi minuti a temperature superiori ai 75 gradi Centigradi;
  2. Conservare in frigorifero prodotti freschi come carne, salumi, formaggi, insalate;
  3. Riporre gli alimenti in contenitori chiusi;
  4. Decongelare gli alimenti mettendoli prima in frigorifero oppure cuocendoli subito (evitare lo scongelamento rapido usando acqua calda);
  5. Rispettare le date di scadenza ed in particolare se i prodotti freschi sono stati già lavati;
  6. Sbrinare il frigo ed il congelatore per consentire il migliore funzionamento degli elettrodomestici, quindi evitando che si accumuli ghiaccio;
  7. Frigorifero, congelatore e tutti i piani di lavoro devono essere tenuti puliti e disinfettati;
  8. Lavare a fondo gli alimenti crudi possibilmente appena prima di mangiarli;
  9. Eliminare i residui di terra usando acqua ed eventualmente anche spazzole;
  10. In particolare bambini, donne in gravidanza e anziani dovrebbero evitare di mangiare carni crude, prodotti affumicati e formaggi prodotti con latte non pastorizzato.

Fonte ANSA

Autore dell'articolo: Paolo Di Sante

Ogni giorno genitori danno tutto per la famiglia, lavoratori si sacrificano per lo stipendio, disoccupati cercano lavoro, imprenditori e professionisti cercano di mandare avanti l'attività. E poi c'è l'Italia, un paese intasato di burocrazia e norme che sembrano remare contro chi si alza la mattina per affrontare la giornata. Tutto ciò ha mosso in me la voglia di pubblicare studi, ricerche ed appunti che sono frutto di oltre un ventennio di lavoro: adempimenti fiscali, civilistici ed amministrativi; servizi alle aziende ed alle persone in campo amministrativo e finanziario. Credo che la diffusione delle informazioni porti equità sociale. Il mio motto preferito: "l'unione fà la forza".