Roma: Monchi deve programmare un rivoluzione tecnica

Monchi, dopo anni di trionfi con il Siviglia, si trova a fare i conti con la realtà della Roma. Il Ds spagnolo, inizia a capire il perchè dei continui flop della gestione americana di Pallotta. La proprietà a stelle e strisce si è contraddistinta per la totale mancanza di organizzazione in questi anni. I tanti flop strapagati da Sabatini hanno fatto il resto.

Monchi e il dilemma allenatore

Il primo obiettivo di Monchi è ingaggiare il nuovo tecnico. Ormai tutti sanno che sarà Di Francesco, eppure non è stato ancora ufficializzato. Il motivo? Il tecnico ha una clausola di tre milioni di euro e il club giallorosso non vuole pagarla. Si tratta con Squinzi che, però, non ha intenzione di fare sconti. Questa situazione rischia di compromettere la programmazione del club giallorosso e innescare un pericoloso effetto domino.
La Roma deve iniziare a programmare la prossima stagione non può farlo senza un nuovo allenatore. Al momento non sembrano esserci alternative a Di Francesco che, dunque, si trova imprigionato.

).push({});

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: