Polestar, in Italia debutta la 4, prime consegne internazionali per la 3

Condividi su:

 

(Adnkronos) – Sul mercato italiano che – spiega Dimitris Chanazoglou, managing director Polestar Italia – "crediamo abbia grandi possibilità" il marchio del gruppo Geely ha aperto la commercializzazione della 4, un inedito SUV coupé elettrico ad alte prestazioni, le cui prime consegne sono previste per agosto. E' un modello di rottura contraddistinto dall'eliminazione del lunotto con lo specchietto retrovisore sostituito da uno schermo in HD che mostra un feed in tempo reale grazie alla telecamera posteriore montata sul tetto, con un campo visivo molto più ampio rispetto alla maggior parte delle auto moderne.  Lunga 4,84 metri e alta 1,54 la Polestar 4 è il modello più prestazionale della gamma Polestar con una potenza massima di 400 kW (544 Cv) nella dual motor AWD e la possibilità di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 3,8 secondi, il tutto con un listino di 73.900 euro e una dinamica di guida agile, che non trascura l'attenzione alla sicurezza. Per risparmiare – per così dire – c'è anche la versione a motore singolo RWD da 200 kW, che parte da 66.900 euro. Ma a rafforzare l'offerta del brand arrivano in contemporanea le prime consegne di Polestar 3, un sux di taglia maxi che su alcuni mercati rivestirà un ruolo importante nella crescita dell'azienda. I primi esemplari sono stati consegnati nel quartier generale di Göteborg, in Sveziacon una rapida intensificazione prevista per l'estate. Il Ceo Thomas Ingenlath parla di "un traguardo importante" per un brand che "sta diventando un protagonista globale con la più interessante gamma di prodotti elettrici". A rafforzare l'appeal di questo Suv l'arrivo in gamma anche della versione con un solo motore elettrico e trazione posteriore: la Polestar 3 Long range Single motor sarà disponibile a partire da 85.900 euro, e sarà prodotta anche negli Stati Uniti, utilizzando lo stesso pacco batterie da 111 kWh dei modelli Dual motor, offrendo la stessa capacità di ricarica di picco da 250 kW per una carica di 30 minuti dal 10 all'80% in corrente continua e una autonomia fino a 650 km. Sempre interessanti le prestazioni: con una potenza di 220 kW e una coppia di 490 Nm, può accelerare da 0 a 100 km/h in soli 7,8 secondi.  —motoriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: News Webmagazine24