Presentato il cortometraggio “La Scelta”

intopic.it feedelissimo.com  
 

Presentato il cortometraggio “La Scelta” realizzato dal gruppo Open Mind (classe aperta del Laboratorio di peer education Civil-Mente) del Liceo B. Spaventa di Città Sant’Angelo (Pe).

Presentazione cortometraggio La Scelta

L’opera si è classificata al primo posto al Concorso nazionale “Legalità e Cultura dell’Etica” promosso dai Rotary Club in partnership con il Comando generale della Guardia di Finanza ed al terzo del Festival nazionale “CinemAmbiente” sezione Junior di Torino. 

Erano presenti alla conferenza di presentazione: i ragazzi della classe Open Mind del Liceo B. Spaventa di Città Sant’Angelo;  la dirigente scolastica Danila De Angelis; la prof.sa Daniela Santroni; il sindaco di Città S. Angelo Gabriele Florindi, il regista Alessio Tessitore, l’esperto ambientale Augusto De Sanctis ed Isabella Micati dell’associazione La Galina Caminante. 

Daniela Satroni (prof.sa): “Questi ragazzi si sono scelti, non si sono ritrovati a frequentare una classe ma hanno deciso di frequentare un’attività extra curriculare pomeridiana che si è svolta tutti i mercoledì dal mese di ottobre al mese di giugno per tre ore ogni giorno e quindi hanno deciso di frequentare una classe aperta di educazione di coetanei per i coetanei sui temi di cittadinanza attiva. Il percorso è stato molto lungo; all’inizio magari l’hanno iniziato a frequentare per i crediti formativi ma alla fine del percorso avendo fatto alcuni di loro più di centocinquanta ore ovviamente non si può più pensare che sia stata questa l’unica ragione; sono andati avanti perché motivati ed appassionati. Abbiamo fatto tante cose anche molto diverse tra loro. Una di queste è questo cortometraggio, che non è neanche l’intero percorso fatto da loro. Hanno iniziato coi diritti umani andando a fare delle lezioni ai ragazzi della terza media, poi il secondo tema è stato l’ambiente. Io che, all’interno di questa classe svolgo una funzione di coach o di guida, non proprio di insegnante, ho solamente detto loro che avremmo affrontato questo tema rispetto a qualcosa che gli era vicino. Spesso si parla di inquinamento, della deforestrazione in Amazzonia o di petrolio; L’Abruzzo, è una delle regioni più verdi d’Europa, ha una forte sensibilità all’ambiente e quindi ha spesso la capacità di avere grandi mobilitazioni e competenze sul territorio. Abbiamo chiesto quindi l’intervento di Augusto De Sanctis per raccontarci la vicenda del fiume Tirino, che si trova in una bellissima riserva naturale ma che passa anche sui terreni di quella che era una delle più grandi industrie chimiche (quella di Bussi sul Tirino), e dell’inquinamento della falda acquifera. Poi abbiamo immaginato di andarci (non è stato sufficiente ascoltare le sue parole) ed abbiamo visitato un sito industriale disabitato oltre ad una grandissima discarica sequestrata. Abbiamo deciso di partecipare, sotto lo stimolo della dirigente scolastica, al concorso nazionale “legalità e cultura dell’etica” che il rotary ogni anno fa insieme alla guardia di finanza; sinceramnte non pensavamo di vincere un premio, i tempi erano così stretti (il film andava presentato entro i primi di febbraio); abbiamo lavorato in fretta non sapendo se riuscivamo a presentare qualcosa di definitivo e quindi abbiamo chiesto ad Augusto, Alessio ed Isabella di venire ai nostri laboratori e di iniziare a costruire insieme il film. Da subito i ragazzi hanno voluto parlare del futuro ed hanno scelto che non avrebbero fatto un documentario ma un film di finzione e lo hanno ambientato nel futuro; abbiamo iniziato a scrivere un soggetto e siamo andati a Bussi per le riprese. Abbiamo dovuto trovare subito i materiali di scena (se avessimo avuto le risorse del cinema americano sarebbe stato tutto più veritiero), sono state indossate delle banali tute bianche da imbianchino e delle mascherine di fortuna); ci serviva anche una fabbrica che facesse entrare minori; ovviamente non l’abbiamo trovata ma grazie all’aiuto dell’azienda di raccolta differenziata dei rifiuti di Pescara, l’Attiva Spa, siamo riusciti a fare le riprese interne in qualcosa di simile. Abbiamo avuto anche un’altra opportunità (purtroppo solo una di noi), di andare in canoa. Alessia, che ha parlato alle sue amiche, ancora oggi ne è entusiasta ed ha esortato tutti a provare questa esperienza. Abbiamo visto anche “il bello” del fiume Tirino (non solo l’industria chimica ma anche la riserva) grazie alla cooperativa Il Bosso che non smetteremo mai di ringraziare perché in meno di 24 ore ha messo a disposizione la canoa e le strutture.

Dobbiamo ringraziare il prof. Paci e la prof.sa Macrì;  sottolineo che il Comune ci ha aiutato e sostenuto nelle riprese in particolare anche Alice Fabbiani in qualità di vicesindaco. Cercavamo una casa vecchia ma vintage e la vedete all’inizio del film. In meno di una settimana abbiamo avuto tutto (compreso l’uscita didattica). Poi una settimana se l’è presa Alessio per montare il tutto. E quando abbiamo visto il prodotto finale (la magia del cinema è anche quella, non sai mai come sarà il montaggio), coloro ai quali l’ho fatto vedere hanno commentato con un “mi ha messo i brividi”. Da poco il link al corto è pubblico”.

Danila De Angelis (dirigente scolastica dell’istituto): “Questo progetto è un successo della nostra scuola; si inserisce nel piano dell’offerta formativa che dall’anno scorso, da quando io ho assunto la direzione dell’Istituto Omnicomprensivo di Città Sant’Angelo, ci ha dato grandissimi successi ma anche grandissime soddisfazioni. Questo è un progetto particolare perché come vi ha spiegato la professoressa Santroni, ha tenuto conto della disponibilità, quindi dell’assoluta libertà ed autonomia della scelta di ogni singolo studente di partecipare liberamente a questo percorso pomeridiano della classe aperta (open mind). E’ particolarmente meritorio per i nostri alunni, per i docenti, che con tanta professionalità e generosità li hanno saputi motivare; è già difficile motivare i ragazzi a frequentare le lezioni curriculari; oltre al successo che questo prodotto ha ottenuto nei vari concorsi ai quali ha partecipato (terzo posto al Festival Internazionale del Cinema di Torino). Il più grande successo rimane però il fatto che i docenti siano riusciti a motivare ad una frequenza libera; suscitare l’amore per la scuola è davvero fondamentale; devo ringraziare la prof.sa Santroni, tutti i docenti che hanno collaborato con lei, il sindaco e l’amministrazione comunale che ci sono sempre stati vicini; abbiamo una classe docente veramente di altissimo livello professionale ed umano”.

Gabriele Florindi (Sindaco di Città Sant’Angelo): “Ho già ringraziato tutti in passato (è già la terza volta che ci incontriamo) e quindi vi rinnovo i ringraziamenti. Nell’ultima riunione che abbiamo fatto ho raccontato di aver chiamato Augusto per ringraziarlo del suo apporto e lui a sua volta ha detto “non dovete ringraziare me ma i ragazzi perché mi sono divertito”.

Alessio Tessitore (regista): “Diciamo che dietro c’è molto lavoro; era una classe che al cinema ci è arrivata molto fresca, però già si stava formando un’idea, una competenza (e ciò è molto importante)”.

Credits:

“La Scelta”

PRODOTTO DA: Liceo Scienze Umane “B. Spaventa”, Istituto Omnicomprensivo di Città S. Angelo

SOSTENUTO DA: Fondazione PescaraAbruzzo

REGIA: Alessio Tessitore

DA UN’IDEA DI: Gianmarco Carota

CON: Alessia Panaccia, Augusto De Sanctis

SCENEGGIATURA: Isabella Micati

REALIZZATO CON la classe laboratorio di Peer Education “Open Mind: Debora Angelozzi, Martina Balduini, Jada Bernardone, Sara Camerano, Gianmarco Carota, Sara Casmiri, Valentina De Ritis, Faik Hamza, Ginevra Ferrone, Valeria Fratini, Laura Gabriele, Annalisa Griga, Daniela Mazzocchetti, Pietro Nerone, Alessia Panaccia, Ioana Radu, Roberta Sabatino, Celeste Sfamurri, Giusta Sordini , Veronica Tedeschi, Claudia Vallescura.

COORDINAMENTO: prof.ssa Daniela Santroni

DIRIGENTE SCOLASTICO: Danila De Angelis

IN COLLABORAZIONE CON: Forum H2O Abruzzo, Coop. Il Bosso, Attiva spa – Industria del recupero

RIPRESE E MONTAGGIO: Alessio Tessitore

SUONO DI PRESA DIRETTA: Isabella Micati

RIPRESE DRONE: Loris Ricci

STUDIO DI POSTPRODUZIONE: Blu Factory

PRODUZIONE ESECUTIVA: La Galina Caminante aps

ISTRUTTORI DI CANOA: Pierluigi Di Berardino, Simone Di Fiori

COORDINAMENTO RIPRESE presso Attiva: Tarica Liberali, Carmine Angelozzi, Stefano Moretti Operaio fabbrica: Stefano Cupido

SI RINGRAZIANO: per Attiva spa Massimo Del Bianco; per la Coop Il Bosso Cristian Moscone; Marco Pierotti e Luciana Vecchi per il Club Rotary Pescara Ovest “D’Annunzio” – Distretto 2090; la classe II F del Liceo Scienze Umane “B. Spaventa”, e i professori Maria Casolino, Carlo Cilli, Donatella De Vincentiis, Rita Di Persio, Filomena Macrì, Francesco Paci; e inoltre Anna Columbari e Alice Fabbiani.

 

 

 

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Marco Vittoria