Ucraina, Schlein: Dal Pd supporto pieno senza deleghe in bianco al governo

Schlein: “Alle Europee la sfida è fermare l’onda nera”

Condividi su:

 

ROMA – L’attuale scenario politico avrebbe visto emergere una minacciosa “onda nera” che ha suscitato preoccupazioni e richieste di mobilitazione da parte di figure chiave, tra cui Elly Schlein, segretaria del Partito Democratico (Pd). Le sue dichiarazioni durante la commemorazione dell’ex presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli, sono state un appello urgente a fermare ciò che ha descritto come un pericoloso aumento delle manifestazioni fasciste.

“La nostra sfida è quella di mobilitarci per fermare l’onda nera”, ha affermato Schlein, mettendo in luce la necessità di una risposta collettiva contro questa crescente minaccia. Il suo discorso ha sottolineato l’importanza di difendere i valori democratici di fronte a comportamenti che sembrano evocare un passato oscuro. Schlein ha criticato apertamente il crescente numero di saluti romani, adunate fasciste e l’ascesa di deputati associati a comportamenti intimidatori, definendo il fascismo non come un’opinione, ma come un reato.

Schlein: “Alle Europee la sfida è fermare l’onda nera”

Questa chiara presa di posizione riflette la preoccupazione per la deriva politica che potrebbe minare i principi fondamentali su cui si basa la società democratica. Il richiamo all’ex presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli, aggiunge poi un tono di consapevolezza e gravità al discorso di Schlein. La sua constatazione che Sassoli non avrebbe potuto immaginare quanto fosse nera questa onda sottolinea l’urgente necessità di affrontare la questione con determinazione e impegno. La prossima sfida delineata nel discorso è la partecipazione alle prossime elezioni europee.

Schlein sembra vedere queste elezioni come un’opportunità cruciale per riaffermare i principi democratici e respingere l’ondata crescente di simboli e comportamenti associati al fascismo. Il suo appello a considerare il fascismo non solo come un’opinione discutibile, ma come un reato, sottolinea la necessità di adottare misure concrete per proteggere la democrazia. Insomma, le parole di Elly Schlein rappresentano un richiamo alla responsabilità collettiva di fronte a una minaccia emergente. Mobilitarsi contro l’onda nera diventa imperativo per preservare i valori democratici e assicurare che l’Europa si muova verso un futuro basato sulla tolleranza, l’inclusività e il rispetto dei diritti umani.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24