Piantedosi: "A Torino inaccettabile violenza contro la Polizia"

Al ministro Piantedosi la cittadinanza onoraria di Avellino

Condividi su:

 

AVELLINO – Il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi cittadino onorario della provincia di cui è originario. Su proposta del sindaco, Gianluca Festa, la giunta ha deliberato il conferimento della cittadinanza onoraria di Avellino al capo del Viminale, che sarà ratificato in consiglio comunale. L’approvazione dell’atto di giunta, si legge in una nota, “premia l’alto valore dimostrato dall’uomo delle istituzioni originario di Pietrastornina” e “arriva mentre da Roma rimbalza la notizia di una possibile tappa irpina, proprio su iniziativa di Piantedosi, del G7 dell’Interno, incentrato sui dossier più scottanti dell’agenda internazionale. Segnatamente a Mirabella Eclano”.

Al ministro Piantedosi la cittadinanza onoraria di Avellino

“Abbiamo approvato la delibera di giunta per il conferimento della cittadinanza onoraria a Matteo Piantedosi – spiega il sindaco Festa – quale riconoscimento formale per le indiscutibili qualità, il valore ed il rigore manifestati dall’attuale ministro dell’Interno, in un lungo e particolarmente prestigioso cursus honorum nelle istituzioni dello Stato. Prefetto di Roma e Bologna, vice direttore generale della Pubblica sicurezza per l’attività di coordinamento e pianificazione delle Forze di polizia, capo di gabinetto del ministero dell’Interno ed oggi numero uno del Viminale, Piantedosi incarna perfettamente lo spirito di un territorio, quello irpino, che fa della tenacia e della capacità di lottare ogni giorno le sue doti peculiari. La carriera di Piantedosi – ricorda Festa – dimostra che, se si punta sul merito, ogni obiettivo è raggiungibile. Insegna ai nostri giovani l’appartenenza al territorio e che, anche partendo da qui, si possono raggiungere i più alti traguardi nazionali”.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24