i genitori di Alfie

Alfie, il governo italiano concede cittadinanza al bimbo inglese

Nuovo capitolo della vicenda Alfie Evans, il bambino inglese di 23 mesi affetto da una patologia neurologica sconosciuta che lo costringe a vivere attaccato ai Dopo che la Corte Europea dei Diritti Umani aveva respinto l’ultimo ricorso dei genitori del bambino sembrava tutto finito, invece, un aiuto, è giunto proprio all’Italia

Cittadinanza italiana ad Alfie

I ministri degli Esteri Angelino Alfano e dell’Interno Marco Minniti, hanno annunciato la concessione della cittadinanza italiana al piccolo Alfie Evans,  con l’auspicio “che l’essere cittadino italiano permetta, al bambino, l’immediato trasferimento in Italia”. I coniugi Evans da tempo auspicano un suo ricovero al Bambin Gesù, dove il piccolo potrebbe ricevere cure palliative atte a tenerlo in vita.

Da notare che i sanitari dell’ospedale pediatrico Alder Hey di Liverpool avrebbero dovuto dare inizio alle 12 ora inglese, le 13 in Italia, alla procedura di distacco del bambino dalle macchine che lo tengono in vita. Il processo è poi stato posticipato alle 16:30, le 17:30 ora italiana. Il termine è trascorso, ma Alfie è ancora attaccato alle macchine. Cosa succederà ora non è dato saperlo. Dal Vaticano è arrivato anche l’augurio “che ora si possa riprendere un dialogo che renda più umana l’esistenza.”

Cosa dice la legge

La decisione della Corte Europea dei Diritti Umani non ha sorpreso perchè ricalca in pieno ciò che tutte le corti di ogni ordine e grado britannico avevano stabilito. Secondo i giudici, infatti, tenere in vita il bambino costitutiva solo accanimento terapeutico, infliggendo dolore a lui e senza alcuna possibilità di salvarlo o di migliorare la sua condizione. Dopo la concessione della cittadinanza italiana, il giudice della corte d’appello britannica ,  Anthony Hayden ha deciso di avere un confronto telefonico “urgente” entro stasera con i rappresentanti legali che assistono la famiglia dopo la concessione della cittadinanza italiana. A questo punto ogni tipo di ipotesi è aperta.

VAI

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Autore dell'articolo: Davide Luciani


Articoli consigliati: