Atalanta, Gasperini: “Squadra da ricostruire. Bisogna avere chiarezza sugli obiettivi, e il mercato…”

 

Ospite alla Cittadella dello Sport di Bergamo per la manifestazione del Tennis Vip organizzato dall’Accademia dello Sport per la Solidarietà, l’allenatore dell’Atalanta Gian Piero Gasperini ha parlato (tramite L’Eco di Bergamo) di quello che sarà il suo futuro all’interno del contesta della Dea dopo tante voci e punti interrogativi.

Le dichiarazioni di Gasperini sul futuro dell’Atalanta

“Voglio rivolgermi ai tifosi e dire che sono orgoglioso di tutto quello che abbiamo fatto. Il momento più alto è stato contro il PSG, e nonostante gli ultimi risultati abbiamo vinto a Napoli e Juventus. Con la società ci sarà da lavorare, prima di tutto per definire quelli che sono gli obiettivi. All’inizio ti dai gli obiettivi e poi fai quello che puoi: nelle prossime settimane si vedrà quello che si potrà fare visto che bisognerà ricostruire. Ciclo finito? Io vedo tre strade: cercare di potenziare in maniera limitata con qualche top giocatore, la seconda ringiovanire completamente la rosa, la terza è andare avanti così. Non ho avuto modo di parlare con la nuova proprietà, qualunque scelta verrà fatta l’importante è avere chiarezza. Non ho mai messo la salvezza come obiettivo, ma se oggi ragioniamo che se non è Champions è fallimento non va bene. Ci siamo evoluti nel gioco, dove ricordo che 6 anni fa giocavamo in un certo modo rispetto ad adesso. Dimissioni? Nessuno si azzardi a parlare al posto mio, ci sono voci assurde dove dicono che io voglio cambiare 20 giocatori”.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Filippo Davide Di Santo