Bari-Catanzaro streaming gratis LIVE e diretta tv Antenna Sud o Rai Sport? Dove vedere il match di Serie C

 

Sabato 30 ottobre alle ore 14:00 allo stadio San Nicola si disputerà il match Bari-Catanzaro, valevole per la dodicesima giornata del campionato di Serie C Girone C. Il Bari vuole continuare la sua fuga verso la Serie B rallentata dalla sconfitta subita in casa della Virtus Francavilla: di fronte però c’è il Catanzaro secondo in classifica, che insegue a quattro punti ed è reduce da una sconfitta.

Bari-Catanzaro, probabili formazioni

BARI (4-3-1-2): Frattali; Pucino, Di Cesare, Terranova, Mazzotta; Scavone, Maita, D’Errico; Botta; Cheddira, Simeri.

CATANZARO (3-4-1-2): Branduani; De Santis, Fazio, Scognamillo; Bearzotti, Verna, Welbeck, Vandeputte; Carlini; Bombagi, Cianci.

Dove vedere Bari-Catanzaro in tv e streaming, Antenna Sud o Rai Play?

Il match della dodicesima giornata di campionato Bari-Catanzaro, sarà trasmesso in diretta streaming da Eleven Sports, la TV online che si è assicurata anche per questa stagione i diritti per le gare di Serie C (playoff e playout compresi). Per seguire la gara bisognerà collegarsi al sito www.elevensports.com, registrarsi ed accedere con le proprie credenziali e seguire le istruzioni per acquistare il singolo evento o uno dei pacchetti disponibili; altra modalità è scaricare l’app ufficiale tramite smart tv, smartphone o tablet, entrare con il proprio account ed iniziare a vedere i contenuti disponibili in base al tipo di abbonamento, ovvero quello mensile a 7,99 euro, oppure quello annuale a 69,99 euro.

Bari-Catanzaro sarà però anche visibile in diretta tv in chiaro su Rai Sport (canale 57 o 58 DTT). In streaming, dunque, si potrà guardare gratis la gara del San Nicola, attraverso Rai Play.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Davide Roberti