Capitolo Piccoli: prestito o permanenza all’Atalanta (ma con più spazio)

 

“Mi piacerebbe giocare di più, ma per il prestito farò le mie valutazioni insieme a Gasperini”. Queste sono state le parole del giovane attaccante Piccoli qualche settimana fa in merito alla sua permanenza all’Atalanta. Il numero 99 nerazzurro non è riuscito a trovare spazio nella prima parte di campionato: tra un Duvan Zapata che ha fatto praticamente reparto da solo (disputando una delle stagioni migliori da quando è a Bergamo) e alcune scelte tecniche del mister. La rete realizzata contro il Torino sembrava presagire un futuro roseo per il prodotto del settore giovanile orobico, a dimostrazione che il talento è ben presente senza tanti giri di parole: i movimenti, la freddezza e la sua struttura fisica gli permettono di essere quasi speculare al colombiano.

Troppo pochi però i minuti dati al ragazzo, non abbastanza per farlo crescere, creando, appunto, un bivio: mandarlo in prestito oppure trattenerlo nel caso Zapata dovesse accusare qualche stop? La logica imporrebbe un trasferimento momentaneo del ragazzo in modo che possa avere continuità, ma se Gasperini volesse a tutti i costi trattenere il ragazzo, occorrerà farlo giocare un po’ di più. Davanti può essere un riferimento importante nella fase di costruzione del gioco. A Genova per esempio ha riportato un po’ di equilibrio offensivo, contribuendo all’assalto finale dell’Atalanta stessa. Staremo a vedere come si evolverà la situazione.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Filippo Davide Di Santo