ESTA: il visto turistico per viaggiare negli USA

ESTA: il visto turistico per viaggiare negli USA

 

ESTA è un acronimo che sta per “Electronic System for Travel Authorization” (sistema elettronico per l’autorizzazione al viaggio).
Come comprensibile dal nome stesso si tratta di un sistema elettronico online che è stato sviluppato dal governo degli Stati Uniti con lo scopo dichiarato di controllare ed esaminare i viaggiatori che hanno intenzione di recarsi negli USA. Si tratta di un controllo preventivo: avviene prima di concedere ai viaggiatori l’autorizzazione per poter entrare nel paese. L’inoltro della domanda di autorizzazione al viaggio ESTA si svolge totalmente online ed è interamente gestito dal Dipartimento di Sicurezza Nazionale (Department of Homeland Security).


Il sistema ESTA, infatti, è stato introdotto nel Novembre 2008 in seguito all’approvazione del decreto del Dipartimento di Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti (DHS – Department of Homeland Security)  e fa parte di quell’insieme di misure di sicurezza rafforzate stabilite dal governo statunitense.
Dunque, dal 12 gennaio 2009, quando tutte queste misure di sicurezza sono entrate ufficialmente in vigore, tutti i viaggiatori che hanno intenzione di recarsi negli Stati Uniti nell’ambito del programma Viaggio senza Visto sono obbligati a ottenere l’autorizzazione al viaggio ESTA prima della loro partenza per gli USA.
Inoltre, i viaggiatori devono essere in possesso di un passaporto a lettura ottica per avere accesso negli Stati Uniti.

E’ bene avere chiaro che il visto turistico offre ai suoi possessori la possibilità di poter viaggiare liberamente all’interno del territorio degli Stati Uniti esclusivamente per turismo e svago: non è consentito lavorare né studiare a lungo termine. Sono previsti altri tipi di Visto per questi scopi.
Quando ci si reca negli Stati Uniti con il proprio ESTA, non verrà richiesto di portare con sé documenti aggiuntivi, se non, ripetiamo, il proprio passaporto.
Infatti, i viaggiatori italiani possono sfruttare i vantaggi del Programma Visa Waiver dove i turisti sono chiamati a presentare soltanto l’ESTA evitando di dover consegnare tutti gli altri documenti di viaggio richiesti negli Stati Uniti per l’accesso al territorio.


Inoltre, è necessario il permesso di viaggio ESTA anche solamente nel caso in cui si abbia intensione di transitare negli USA, ad esempio facendo semplicemente scalo.
In aggiunta, è bene tenere presente che anche i minori necessitano di un visto statunitense in quanto i passaporti per i minori, che sono stati emessi o prolungati dopo il 26 Ottobre 2006, e i documenti d’identità per bambini non possono da soli permettere il viaggio all’interno degli USA. Per viaggiare negli USA senza il bisogno del visto, occorre un passaporto elettronico (e-Pass).

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. Amante della formula uno e appassionato dell'occulto. Sono appassionato di oroscopo mi piace andare a vedere cosa dicono le stelle quotidianamente.