Ikea: la novità più grande del prossimo futuro; i mobili si monteranno senza bulloni e viti.

I clienti affezionati di Ikea potrebbero presto dire addio a bulloni, viti, brugole  per montare armadi, comodini, librerie… Il colosso svedese dell’arredamento low cost si prepara a inaugurare una nuova fase della sua storia in cui protagoniste saranno le giunture a incastro. Dalla sede di Almhult, paesino svedese dove c’è la sede di “Ikea of Swedenin”, dicono: “Sostituiranno i vecchi bulloni: l’obiettivo è dire addio alla brugola impiegando perni di plastica sagomata alle estremità dei pezzi”

Stefano Brown, responsabile della sostenibilità per i negozi italiani afferma: «Le persone hanno esistenze sempre più flessibili e traslocano spesso: c’è bisogno di un sistema ancora più semplice per montare e smontare i mobili». La faccenda dunque, sta a cuore all’Ikea, tanto che già qualche anno fa, è stato fatto un esperimento con i mobili della serie Regissör, pensati per essere montati senza viti e bulloni. L’idea era quella di semplificare il lavoro di assemblaggio, facendo in modo che i vari pezzi del mobili si riuscissero ad incastrare senza utilizzare cacciaviti.

Ikea pensa ad una nuova linea di mobili da montare a mani nude.

Il tavolo Lisabo, fatto interamente di legno si assembla incastrando le varie parti: le gambe si infilano sul piano e, grazie ad un meccanismo ad incastro, i vari componenti si completano senza fare la minima fatica ma con una resa massima. Lo stesso meccanismo vale anche per montare le sedie e tutti gli altri arredi della linea. La LISABO che include un a serie di articoli resistenti, facili da montare e dallo stile semplice e artigianale, ha vinto anche il prestigioso premio internazionale Red Dot Award

Il nuovo processo produttivo può anche avere effetti benefici sull’ambiente. La possibilità di montare le varie parti di un mobile semplicemente incastrandole richiederà, infatti,  meno legna e quindi ridurrà il numero di alberi richiesti per produrre ogni singolo pezzo. 

Via