La crescita straordinaria di Pezzella all’Atalanta (quando la pazienza è una virtù)

 

All’Atalanta la pazienza è una virtù tanto curata quanto utilizzata per raggiungere i propri obiettivi stagionali, soprattutto quando si tratta di aspettare la crescita dei suoi giocatori. Per entrare negli schemi di Gasperini ci vuole tempo, su tutti per gli esterni di centrocampo: tanto allenamento, analisi tattiche, costanza e poi i risultati si vedono. Su tutti un sorprendente Giuseppe Pezzella. Da punto interrogativo a vera e propria cartuccia da utilizzare sia dal primo minuto che a partita in corso.

fonte foto parmalive

L’attuale numero 13 atalantino è stato impiegato molto, e da quando la Dea ha cominciato ad ingranare con le 6 vittorie consecutive, la sua impronta è stata ben evidente. Corsa, bravura negli inserimenti, visione di gioco e soprattutto una buona capacità di cross: basta pensare che statisticamente nelle ultime 3 partite ha collezionato 2 assist (di cui l’ultimo proprio contro il Verona). Una crescita non indifferente, dove lo stesso Pezzella può ancora migliorare: all’insegna di quella pazienza che ha sempre contraddistinto l’Atalanta da 6 anni a sta parte.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Filippo Davide Di Santo