Montecitorio, completato il restauro del cortile interno: l'ultimo intervento nel 1967

Montecitorio, completato il restauro del cortile interno: l’ultimo intervento nel 1967

Condividi su:

 

ROMA – Concluso il restauro del cortile di palazzo Montecitorio. Il pubblico lo potrà ammirare già da sabato 18 maggio, data dell’edizione speciale di Montecitorio a Porte Aperte, in occasione della Notte dei musei. Il cortile, di antica fondazione berniniana, poi plasmato dall’architetto Ernesto Basile, era stato interamente riqualificato, l’ultima volta, nel 1967. Da allora sono stati realizzati solo interventi di messa in sicurezza e piccole manutenzioni.

Montecitorio, completato il restauro del cortile interno: l’ultimo intervento nel 1967

Il restauro completato oggi, basato su ricerche documentali e sulle risultanze delle indagini stratigrafiche, ha avuto come intento quello di riportare pienamente alla luce l’immagine e l’aspetto che Basile aveva ideato, attraverso: il recupero degli intonaci, alcune opere di consolidamento, il ripristino di parti mancanti, azioni profonde di pulitura per restituire, in particolare, balaustre, scalinate e decorazioni al loro aspetto originario. Tutte le azioni sono state realizzate d’intesa con la Soprintendenza Speciale Archeologica, Belle Arti e Paesaggio di Roma. Il cortile sarà riaperto ai frequentatori delle sedi parlamentari da oggi.

Il restauro del cortile di Palazzo Montecitorio è un importante passo per preservare e valorizzare il patrimonio storico e artistico italiano. È una splendida opportunità per il pubblico di ammirare da vicino questo gioiello architettonico, soprattutto durante un evento speciale come Montecitorio a Porte Aperte e la Notte dei Musei.

Il fatto che il cortile abbia una fondazione berniniana e sia stato successivamente plasmato dall’architetto Ernesto Basile lo rende ancora più affascinante, rappresentando un crocevia di stili e periodi storici. È incoraggiante vedere che, nonostante l’ultimo restauro risalga al 1967, siano stati effettuati interventi di messa in sicurezza e piccole manutenzioni nel corso degli anni, dimostrando un impegno costante nella conservazione di questo importante luogo culturale.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24