Omar Pedrini celebra a Milano l’album "Che ci torno a fare a Londra"

Omar Pedrini celebra a Milano l’album “Che ci torno a fare a Londra”

Condividi su:

 

ROMA – Omar Pedrini, una delle penne più influenti del panorama cantautorale rock italiano, annuncia un evento imperdibile per i fan della musica e gli appassionati di cultura rock. Il 18 gennaio, ai Magazzini Generali di Milano, si terrà il concerto speciale “Che ci torno a fare a Londra”, una serata dedicata alla celebrazione dei 10 anni dall’uscita di “Che Ci vado a fare a Londra”, considerato il lavoro del grande ritorno e della rinascita dell’artista.

Ospite d’eccezione della serata sarà Michael Beasley dei Folks, una delle ex band di punta di Ignition, etichetta discografica di Noel Gallagher, con cui sono nate alcune delle canzoni dell’album. Il disco era infatti nato dall’incontro tra Omar Pedrini e Noel Gallagher che una sera, dopo un concerto che Omar aveva aperto per Noel, scoprono di essere nati lo stesso anno e a un giorno di distanza l’uno dall’altro. Per gioco decisero di aprire l’agenzia “Gemini67”, un’etichetta di rock italiano a Londra, che si appoggiava a Ignition e che sarà poi l’etichetta per cui uscirà “Che ci vado a fare a Londra”.

Così Omar venne invitato in Ignition a Londra dove incontrò i Folks con cui collaborò su un paio di canzoni che sono nel disco. La serata sarà l’occasione per ripercorrere quel magico momento storico nella carriera dell’artista. Ma non mancheranno brani da “Sospeso” e da altri dischi di successo che in questi giorni Omar Pedrini sta portando sui palchi in giro per la penisola con il suo tour celebrativo dei 35 anni di carriera “Omar Pedrini 35, Goodbye Rock’n’roll”.

Omar Pedrini celebra a Milano l’album “Che ci torno a fare a Londra”

“Sono molto felice di festeggiare questo anniversario, perché non è solo quello del mio più fortunato album solista ma anche della mia rinascita artistica e fisica (fui operato nello stesso gennaio 2014 dopo essere crollato dal palco in tournée a Roma). Ripartii in ottobre per 10 mesi di tour straordinari con l’entusiasmo degli esordi, che quasi mi costò la vita. Mi salvarono a Bologna il giorno dopo. Ma anche se fosse finita male… ne sarebbe valsa la pena! Credetemi, sono stati i 9 mesi più belli della mia vita. Rinascere è ancora più bello che nascere”, commenta Omar Pedrini.

Le celebrazioni continueranno il 19 gennaio quando “Che ci vado a fare a Londra” uscirà, per Virgin Music, per la prima volta in vinile, mentre la nuova versione digitale conterrà due bonus tracks. Si tratta di due versioni acustiche registrate il giorno dell’incisione del fortunato singolo scritto a quattro mani con Michael Beasley leader dei Folks: “Veronica” e “We are all dead”, proprio con Beasley, alle quali ha preso parte anche Ron. Solo durante la data del 18 sarà possibile acquistare in anteprima il vinile autografato.

Sul palco Omar come sempre sarà accompagnato dalla sua Omar Pedrini Band formata da Carlo “Octopus” Poddighe (chitarra, tastiera e voce), Stefano Malchiodi (batteria), Mirco Pantano (basso e voce), Davide Apollo (voce), Simone Zoni (chitarra e voce). Una vera e propria rock family che va dai 25 anni ai 56 (di Omar), e che da ormai 12 anni lo accompagna nei concerti. La serata è organizzata da IMARTS (International Music and Arts). Ulteriori dettagli saranno resi noti sui canali ufficiali di Omar Pedrini e su www.internationalmusic.it.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24