Papa Francesco elogia Ratzinger. Cosa pensa però il papa Emerito del nuovo Padre Nostro?

Papa Francesco elogia Ratzinger cosa pensa il Papa emerito del nuovo Padre Nostro?

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

 

Da sempre papa Francesco ha sostenuto la necessità di Cambiare le parole del testo “del Padre Nostro”.

La Cei ha già approvato La Terza Versione del Messale Romano e ha già concordato con il papa effettivo la ratifica della tradizionale preghiera a Dio: Il Padre Nostro. La parte più tradizionalista dell’Ecclesia cattolica Apostolica, però ha fatto sapere di non essere d’accordo con quanto deciso dal pontefice e ha confermato di voler continuare a recitare la formula tradizionalista :” Non indurci in tentazione”. Ma ancora tutto è rimasto in discussione. Alcuni oltranzisti addirittura hanno deciso di seguitare a recitare la formula sempre in Latino. Di recente poi, il Cardinale Van Thuan direttore dell’Osservatorio Internazionale ha parlato di personalismo religioso.

Cosa pensa effettivamente Ratzinger

Questa mattina il Santo padre ha conferito il “Premio Ratzinger 2018” e  lo ha definito, riferendosi al papa emerito, uno spirito libero che guarda con consapevolezza e con coraggio ai tempi moderni, una persona eletta che sa attingere alle Sacre scritture, la sapienza necessaria per un dialogo costruttivo. Il pontefice argentino ha inoltre voluto ricordare l’importanza del pensiero, in merito alla questione del papa Emerito. Ma papa Francesco e Ratzinger, secondo voci insistenti all’interno della Chiesa stessa avrebbero una visione differente sulla questione. Per Ratzinger infatti, la frase ” Non indurci in tentazione” Significherebbe domandare a Dio di non permettere a Satana di mettere l’uomo in tentazione. Benedetto XVI in realtà, ha già da tempo chiarito la questione nel suo testo. “Gesù di Nazareth” specificando che l’uomo ha bisogno di prove affinché il suo animo si purifichi. Se Dio non consente al Maligno di tentare l’essere umano, il demonio non può davvero fare nulla. In realtà è opportuno sottolineare che le parziali modifiche sono state approvate anche dall’assemblea dei vescovi italiani, quando ancora era pontefice il papa tedesco. Comunque, le modifiche liturgiche in generale  hanno da sempre suscitato moltissimi dibattiti all’interno della chiesa cattolica.

 

 

 

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24