Acerbi torna su Lazio-Milan: “Critiche vergognose, più uomo io di…”

 

Francesco Acerbi parla dopo Inter-Salernitana e si toglie finalmente qualche sassolino dalla scarpa e dice: “Le cose dette sul mio conto? I tifosi non c’entrano, c’entra altro. Le critiche dopo i fatti con il Milan mi hanno toccato come persona, sono state vergognose. Sono stato zitto, sono molto più uomo io di chi mi ha puntato contro il dito”.

Acerbi spiega l’addio alla Lazio

Acerbi spiega anche il suo addio, doloroso alla Lazio: “Sono passato dalle stelle alle stalle, quello che è successo è successo. Sono arrivato all’Inter all’ultimo giorno con serenità e tranquillità, sapendo chi sono e cercando di aiutare i miei compagni”. Finalmente si torna a parlare di Inter, che si è ritrovata dopo un momento no, anche grazie al suo contributo. Ecco le sue parole: “I fischi e le critiche fanno parte dei social, l’importante è non sentire e andare avanti per la propria strada, nessun tipo di problema. All’inizio c’era un po’ di mancanza di compattezza, ma era una cosa passeggera: eravamo molto tranquilli, sapevamo che questo mini ciclo si sarebbe rimarginato con poco. Bisognava archiviare alcune scorie passate, trovarsi come squadra, ora ci stiamo ritrovando”. Il sorriso dopo il gol di Tonali in Lazio-Milan sembra veramente una cosa lontana nel tempo e finalmente Acerbi ritrova il suo sorriso, quello di un giocatore importante con un futuro e un presente nell’Inter.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Andrea Milano