Le sfide dell'innovazione

Andrea Prencipe al convegno “Le sfide dell’innovazione” a Chieti

intopic.it feedelissimo.com  
 

Andrea Prencipe al convegno “Le sfide dell’innovazione” a Chieti

Le sfide dell’innovazione”, su questo tema che riveste sempre maggiore importanza si svolgerà un incontro che vedrà come relatore il prof. Andrea Prencipe, Magnifico Rettore della Università LUISS “Guido Carli”.

Il convegno, promosso e organizzato dalla Scuola Superiore dell’Università “G. d’Annunzio”, si terrà domani 19 novembre 2018; appuntamento alle ore 16,00, nell’Aula 31 del Polo universitario di Pescara.

Dopo i saluti istituzionali del Magnifico Rettore, prof. Sergio Caputi, e del Direttore della Scuola Superiore della “d’Annunzio”, prof. Angelo Cichelli, i lavori saranno introdotti dalla prof.ssa Augusta Consorti, Ordinario di Economia Aziendale e Prorettore vicario della “d’Annunzio”.

Il professore Andrea Prencipe, Ordinario di Organizzazione e Innovazione è stato studente dell’Università “Gabriele d’Annunzio”; presso la stessa ha conseguito la Laurea in Economia e Commercio e poi è stato suo docente prima di trasferirsi a Roma.

Ha conseguito, tra gli altri, il Master in Management dell’Innovazione presso la Scuola Superiore “S. Anna” di Pisa, il master in Gestione dell’Innovazione tecnologica e il Ph.D in Innovation Studies presso lo SPUR-Università del Sussex.

Una società con processi produttivi ed economici in continua evoluzione che è caratterizzata soprattutto dalle più moderne sfide dell’innovazione tecnologica.

In questo contesto stiamo assistendo ad un sempre più vivo e costante rapporto di collaborazione fra Università e ampi settori produttivi in diverse nazioni.

Questo fenomeno ha portato ad far emergere professionalità e competenze che hanno portato  nell’industria non solo aumento di produttività, innovazione nei processi produttivi,  diversificazione dei prodotti e miglioramento delle condizioni di lavoro, specie nelle grandi imprese e gruppi imprenditoriali.

Questo fenomeno si può facilmente vedere nelle aziende a grandi dimensione, che hanno una significativa esportazione all’estero.

L’Unione Europea sostiene mediante appositi prtogetti lo sviluppo della digitalizzazione delle imprese: quelle che non seguiranno le innovazioni tecnologiche nei processi di gestione e di produzione, sono destinate sicuramente a scomparire.

Il mondo universitario costituisce il fulcro essenziale per le sfide dell’innovazione.

Le nuove frontiere, le nuove prospettive (comprese anche quelle dell’intelligenza artificiale) vedono l’Università presente e forza viva e trainante dell’economia di ogni nazione. Solo attraverso un attento studio ed analisi dei diversi fenomeni, si possono studiare, risolvere e  lanciare nuove tecnologie, nuove soluzioni e nuove sfide dell’innovazione.

Tutti  i settori interessati, chi più chi meno, nelle nuove frontiere della tecnologia.

Tutte le facoltà Universitarie sono impegnate allo studio più approfondito dell’innovazione e delle sfide che il mondo universitario lancia in questa particolare fase della vita nazionale, rivendicando il ruolo primario delle diverse Facoltà ciascuna nel proprio settore.

In particolare, si tenta di studiare, potenziare, diffondere e spesso  sostituire le attuali tecnologie e metodi produttivi con innovazioni derivanti anche dalla collaborazione fra mondo economico e Università. Numerosi sono i campi di ricerca ed elencarli sarebbe troppo lungo, se ne citano solo alcuni per esempio:

  • Connessione
  • Aumento della copertura di banda ultra-larga, estendendola alla maggior parte del territorio nazionale;
  • Uso di internet: portare e favorire l’uso di internet, con il maggior numero di providere edi programmi;
  • Pubblica amministrazione: superamento delle pastoie burocratiche, mediante appositi studi atti a favorire lo sviluppo delle reti informatiche e le relative professionalità degli addetti ai lavori, anche attraverso appositi corsi di qualificazione universitaria.
  • Collaborazione col mondo universitario nello studio e nella risoluzione dei diversi procedimenti autorizzativi con relativo snellimento. Affidamento al mondo universitario della risoluzione di particolari processi evolutivi della società in ogni settore (esempio: gestione e valorizzazione del territorio; consolidamento idrogeologico, sfruttamento del solo, piani regolatori, paesaggistici, industriali ecc.

Andrea Prencipe al convegno “Le sfide dell’innovazione” a Chieti: le integrazioni delle tecnologie digitali

Insomma, maggior inserimento del mondo universitario con tutte le sue potenzialità tecnologiche ed intellettuali nella gestione e nel funzionamento dell’intera pubblica amministrazione.
Integrazioni delle tecnologie digitali: l’Università deve essere presente nello sviluppo tecnologico ed economico del Paese, anche attraverso la costituzione di una banca dati aggiornata in ogni settore anche attraverso la costituzione di  una rete di monitoraggio continuo, in considerazione anche del fatto che la scienza ha prodotto numerose innovazioni tecnologiche e nuove applicazioni della ricerca universitaria, frutto spesso di sacrifici personali del personale docente e discente.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Marco Vittoria