Atalanta, Palomino a processo: ecco quanto rischia

 

L’Atalanta di mister Gasperini in campo vola e torna nei piani alti di classifica, anzi altissimi, nonostante una defezione importante avuta poco prima dell’avvio del campionato. Stiamo parlando dell’assenza ormai da inizio stagione di José Palomino, squalificato per doping. Nei prossimi venti giorni il Tribunale nazionale antidoping fisserà la data del processo a José Palomino per la vicenda della sua positività al Clostebol Metabolita, rilevata durante un controllo a sorpresa lo scorso luglio a Zingonia, che ha portato alla sospensione del difensore, ancora in corso.

Ecco quanto rischia Palomino

Sulla base di quanto emerso dall’audizione, e della richiesta da parte dell’accusa di una squalifica di due anni, il giocatore ha scelto di non patteggiare, ma la sua controfferta è stata ritenuta inadeguata, e dunque non accettata, dalla Procura. Inevitabile, a questo punto, che si vada a giudizio: la data del processo sarà stabilita entro il 25 ottobre. Palomino come detto rischia addirittura una squalifica di due anni, un periodo infinito per un calciatore. Intanto sul campo i suoi compagni lo stanno sostituendo in maniera egregia. Diciamo che Okoli e Scalvini su tutti non stanno facendo notare di una virgola la sua assenza nella linea difensiva.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Andrea Milano