Avicii: premio alla memoria del DJ scomparso

 
RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me

Avicii ci ha lasciato ormai dallo scorso 20 aprile. Il giovane DJ e produttore svedese si è tolto la vita a Mascate, nell’Oman. La scomparsa del ragazzo è stata non solo una perdita umana, ma anche di un grande talento musicale. Tim Bergling, il vero nome di Avicii, era uno degli artisti più apprezzati del panorama musicale mondiale degli ultimi anni.

Il ritiro del premio in memoria di Avicii

Lo scorso 10 febbraio si è tenuta la serata di gala dei Grammis Awards svedesi, un po’ l’equivalente degli Oscar della musica americani. Durante la cerimonia di premiazione è stato consegnato un riconoscimento alla memoria di Avicii, ritirato dal padre.

Le parole del padre

Durante il discorso di accettazione Klas Bergling ha ricordato il figlio con queste parole: “Sono molto onorato di ricevere questo premio. Tim era una persona amichevole, sia divertente che seria, umile e maledettamente testarda. Riguardo alla musica, era al punto di essere ossessionato da raggiungere il miglior risultato che era riuscito a immaginare”.

Facendo poi riferimento alla sfera personale di Tim, papà Klaus ha aggiunto: “Era una persona timida, non gli piaceva essere al centro dell’attenzione e aveva passato dei momenti difficili con il suo ruolo ufficiale. Aveva bisogno di ritirarsi, di pace e di ritrovare sé stesso. Cosa della quale molti di voi, probabilmente, si saranno accorti. Tim, crediamo che la tua musica continuerà a vivere e a far divertire le persone”.

Gli anni di carriera

Reso celebre da singoli come “Hey brother”, “Waiting for love” e “Wake me up”, Avicii aveva rinunciato a tour e concerti già dal 2016. A causa di problemi legati allo stress, aveva scelto di proseguire soltanto come produttore. Gli ultimi lavori che lo riguardano risalgono al 2017. Prima l’EP dal titolo “AVICII (01)” con una serie di featuring con nomi della musica come Rita Ora. Poi la presentazione del documentario “Avicii: True stories”, che raccontava il ritiro dalle scene, con alcune interviste ad altri artisti. Il cortometraggio è stato rilasciato da Netflix nel marzo 2018, soltanto un mese prima della sua scomparsa.

Please follow and like us:
Pin Share
 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *