Il Barcellona raccoglie i cocci e si prepara a mesi difficili

Il Barcellona raccoglie i cocci e si prepara a mesi difficili

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Il Barcellona torna a far parlare di sé negativamente. I blaugrana sono attesi ora da mesi piuttosto complicati

La mazzata subita dal Barcellona contro il PSG nell’andata degli ottavi di finale di Champions ha messo nuovamente i blaugrana al centro della cronaca. Il risultato non lascia scampo, il Barça avrà bisogna di un’impresa al Parc des Princes tra qualche settimana. In passato i catalani si sono distinti per rimonte apparentemente fuori logica, ma il loro rapporto con la massima competizione europea per club pare essersi incrinato negli ultimi tempi.

I fantasmi dell’8-2 subito l’edizione scorsa per mano dei futuri campioni del Bayern ha sicuramente lasciato strascichi nelle menti dei giocatori. E a ciò si è aggiunto subito dopo il caso Messi, che continua ovviamente a tener banco all’interno dell’ambiente e non solo. Da oggi il Barcellona è entrato in una sorta di “o tutto o niente” e i prossimi mesi saranno decisivi in tal senso.

L’ultimo periodo era stato in realtà proficuo, quantomeno dal punto di vista dei risultati ottenuti in Liga. Sono infatti sette i successi consecutivi in campionato del Barcellona, terzo in classifica ad inseguire alla distanza la capolista Atletico Madrid. Ma nelle coppe, il cammino dell’ultimo mese è stato imbarazzante. In Supercoppa è arrivata una mesta eliminazione in semifinale contro l’Athletic Bilbao, mentre in Copa del Rey i ragazzi di Koeman dovranno rimontare in casa il 2-0 ottenuto dal Siviglia nell’andata delle semifinali.

Barcellona, si complica nuovamente la situazione

Ieri si è poi aggiunto il tassello della Champions, una débacle non prevista e che rischia di costare davvero cara stavolta. Indi per cui da oggi a fine stagione il Barcellona dovrà ribaltare per forza di cose tutta questa situazione, al fine di evitare ulteriori ostacoli in vista del prossimo anno, il quale potrebbe trasformarsi in un reale e concreto anno zero. Ribaltare le partite di Champions e Copa del Rey è diventato l’obiettivo minimo, ma urge anche ritrovare posizioni più consone in una Liga che per molti appare già chiusa, ma che in realtà ha da dire molto più di quel che si pensi.

Nessuno chiede il triplete a Messi e compagni, ma nemmeno vanificare in un anno un quindicennio di trionfi, in certi casi anche assoluti. La tifoseria sta vivendo con forte apprensività tutto ciò, complice anche la sopracitata situazione legata a Leo Messi, sempre più vicino all’addio estivo. A ciò si è aggiunto l’enorme rimpianto per aver regalato ad una diretta concorrente Luis Suarez e la paura di ripercussioni future sul mercato: la crisi economica della società è grave, ma a breve si terranno le nuove elezioni che decreteranno il nuovo numero uno del Barcellona. Miglioreranno di conseguenza i conti del club?

Più che un cantiere aperto sembra trattarsi di un’autentica polveriera. La Legge di Murphy dice che se qualcosa può andar male, allora andrà male e dalle parti della Ciutat Deportiva Joan Gamper lo stanno comprendendo sulla propria pelle. Koeman sarà in grado di ribaltare il fronte? Il suo posto non sembra essere a rischio per il momento. Anche perché un altro cambio di guida tecnica rischierebbe di essere allo stesso modo, come i precedenti, deleterio.

Photo credits: Pixabay

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24