Serie A pronostici 35° Giornata 34° Giornata 33° Giornata 32° Giornata

Bestemmia in campo, rischia la squalifica

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

E’ successo su un campo della massima serie, esattamente nella partita tra Udinese e Sampdoria terminata con il risultato di 1-0 in favore dei friulani padroni di casa. Protagonista del pessimo episodio Rolando Mandragora, ex Juve e Crotone tra le altre. Il ragazzo che ha giocato anche nella Nazionale Under 21, dopo una bella parata di Emil Audero portiere della Sampdoria, avrebbe pronunciato una frase irripetibile contenete una bestemmia che potrebbe costargli caro. Secondo l’articolo numero 35 infatti dopo un episodio di questo tipo scatta la squalifica automatica. L’articolo recita testualmente “I fatti di condotta violenta o gravemente antisportiva o concernenti l’uso di espressione blasfema, non visti dall’arbitro, che non ha potuto prendere decisioni al riguardo, il Procuratore federale fa pervenire al Giudice sportivo nazionale riservata segnalazione”. Ciò significa che si potrebbe ricorrere alla prova Tv, che una volta appurata la situazione tramite l’azione del giudice sportivo potrebbe infliggere una squalifica al calciatore di proprietà dell’Udinese. La bestemmia quindi non è giustamente tollerata dal mondo sportivo, in quanto viene considerata condotta violenta e chiaramente antisportiva. Il calciatore così come gli altri suoi colleghi sono avvisati, chi infrange le regole paga con la squalifica come se fosse stato espulso in campo o al seguito della prova Tv.

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24