Buffon deferito bestemmia al Tribunale

Buffon deferito al Tribunale Federale Nazionale per bestemmia

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Buffon deferito bestemmia al Tribunale Federale Nazionale per un episodio riferito al 19 dicembre scorso durante il match contro il Parma al Tardini.

Lo ha diffuso la FIGC in una nota esplicativa, con riferimenti alla data e al calciatore vittima delle offese del portiere bianconero.

Buffon deferito bestemmia al Tribunale, la nota della FIGC

Nella nota si legge che il Procuratore Federale ha deferito lo stesso Buffon per

“Il Procuratore Federale ha deferito lo stesso calciatore al Tribunale Federale Nazionale (…) Sezione Disciplinare “per avere, nel corso della gara Parma-Juventus del 19/12/2020, all’80′ minuto di gioco circa, rivolgendosi al compagno di squadra Manolo Portanova, pronunciato una frase contenente un’espressione blasfema”

Quattro giorni dopo la sfida la Procura della Federcalcio avvia un procedimento in riferimento al caso. Il Giudice Sportivo, comunque, non aveva ricevuto alcun materiale in merito alla vicenda. Non poteva, perciò, stabilire alcun provvedimento nei confronti del giocatore della Juventus.

Il motivo di questo disguido è riferito al fatto che l’espressione ingiuriosa era stata coperta da un commento. In questo modo non avrebbe consentito la segnalazione del caso al giudice sportivo.

Il portiere si era rivolto al giovane Manolo Portanova usando le seguenti parole:

“Porta, mi interessa che ti vedo correre e stare lì (bestemmia) a soffrire eh, il resto non me ne frega un c***o”

Non è certo una bella immagine mostrata dal portiere ultraquarantenne. La sua esperienza non si è fatta sentire. Il suo comportamento è stato deplorevole. Si attendono le scuse dello stesso calciatore, per rispetto verso i giovani calciatori.

Non è positivo che un atleta del suo livello mostri queste debolezze. Occorre sangue freddo, in certe situazioni, non reagire quando la situazione sfugge di mano.

Dopo l’ennesimo contratto rinnovato con la società bianconera di un uomo simbolo, non ci si aspetta comportamenti del genere.

La punizione servirà per aiutarlo a pensare a ciò che ha detto. Ce lo auguriamo tutti.

Fonte foto: Pagina di Wikipedia di Buffon

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24