Baroni, tecnico del Benevento

Calciomercato Lecce: altri 2 acquisti, un centrocampista e una punta

 

Il Lecce in questo calciomercato estivo non si ferma mai. Pantaleo Corvino è sempre pronto e vigile e ben sa che nelle ultime ore del calciomercato ci può essere l’occasione da cogliere. Le occasioni potrebbero essere due e si tratta di un giocatore che milita già nel campionato italiano come Jean Akpa-Akpro e Rémi Oudin, esterno d’attacco che proviene dal campionato francese. Due rinforzi in due parti nevralgiche del campo come il centrocampo e l’attacco, che serviranno anche numericamente per dare riposo e per alternarsi con i giocatori utilizzati fino adesso.

I due nuovi acquisti nel dettaglio

Jean Akpa-Akpro e Rémi Oudin arriveranno a Lecce entrambi in prestito. Akpa-Akpro arriva dalla Lazio dove ha disputato 42 partite ma è finito ai margini del progetto Sarri, Oudin arriva dal Bordeaux per ritrovarsi dopo mesi non brillanti. Oudin, 25 anni, era stato pagato ben 10 milioni di euro dal Bordeaux tre stagioni fa ed era uno dei giovani più promettenti. E’ un esterno destro di piede mancino, un calciatore che per caratteristiche il Lecce ricercava da diverso tempo. Attualmente sarà il vice-Strefezza ma nulla vieta il cambio di gerarchie. Akpa-Akpro arriva per dare sostanza al centrocampo composto da tanti giocatori tecnici e un combattente come lui darebbe quella sostanza giusta alla linea mediana. Con questi due acquisti ulteriori mister Baroni può ritenersi davvero soddisfatto del calciomercato e delle rotazioni che avrà a disposizione. Akpa-Akpro e Oudin sono stati presi per questo intento, in un campionato particolare a livello di calendario come quello di quest’anno avere sempre dei giocatori freschi a disposizione potrebbe fare davvero la differenza in chiave salvezza.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Andrea Milano