Cassano attacca Lukaku: “È andato al Chelsea a prendersi 15 pappardelle. Dirigenti Inter non sono stupidi”

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Antonio Cassano, come sempre, non parla per mezzi termini. L’ex attaccante di Sampdoria, Bari e Roma, tra le altre, fa spesso sentire la propria voce durante le puntate della BoboTv su Twitch, insieme a Vieri, Ventola e Adani: faranno certamente discutere le sue dichiarazioni in merito a Romelu Lukaku, ex attaccante dell’Inter passato al Chelsea nelle ultime settimane. “Ho realizzato un sogno“, ha detto l’attaccante belga: Cassano ha però commentato duramente queste dichiarazioni. Ecco le sue parole.

Cassano contro Lukaku: “Il sogno di un bambino è rimanere tra le prime 3-4 squadre al mondo, e lui era già al Manchester United”

Ecco cosa ha detto Antonio Cassano alla BoboTv, in merito alla questione Lukaku: “Il procuratore ha fatto una lettera di 70 righe, poi c’è Lukaku che parla di sogno che si realizza. Caro Lukaku, il sogno di un ragazzino è di giocare nelle 3/4 delle più forti e tu c’eri, perché giocavi nello United, 100 anni che esiste, il sogno è rimanere lì. Potevi dire che volevi tornare al Chelsea perché avevi fatto male e prenderti la rivincita, è tornato lì e ne prende 15 di pappardelle all’anno. E poi i tifosi dell’Inter sono intelligenti, hanno detto grazie e via andare. Poi si sta facendo passare che i dirigenti dell’Inter sono scarsi, a 100 mln lo portavo io. L’hanno venduto a 120. Voci di corridoio mi dicono che il Chelsea è partito da 90 ma poi è diventata un’offerta di 115, non potevi dire no”

Autore dell'articolo: Davide Roberti