Blu Bar Festival

Entra nel vivo il Blu Bar Festival a Francavilla al Mare (Ch)

Entra nel vivo il Blu Bar Festival a Francavilla al Mare (Ch)

Sarà un calendario ricco di ospiti prestigiosi quello di quest’anno: Shel Shapiro e Maurizio Vandelli con l’Orchestra del M° Quadrini, Willie Nile, Piero Pelù, Statuto, Stadio, Nada, Gino Paoli, Vincenzo Icastico e The Original Blues Brothers Band.

La manifestazione si protrarrà fino a mercoledì 1 agosto e si svolgerà in Piazza Sant’Alfonso.

Blu Bar Festival: il programma

L’apertura è stata affidata ieri sera al doppio concerto di Maurizio Vandelli e Shel Shapiro, accompagnati da un’orchestra di 120 elementi diretta dal Maestro Leonardo Quadrini.

E’ stata per loro un’esperienza davvero unica e già da giorni c’è grande attesa in città per l’evento.

Si prosegue poi oggi con cantante, compositore e chitarrista statunitense Willie Nile che sarà afifancato da una band di tutto rispetto: James Maddock e Matt Hogan alla chitarra, Johnny Pisano al basso e Aaron Comess (ex Spin Doctors) alla batteria.

Subito dopo di lui ci sarà il cantante dei Litfiba, Piero Pelù.

Con lui ci saranno invece i Bandidos, ovvero Giacomo Castellano alla chitarra, Ciccio Li Causi al basso e Luca Martelli alla batteria e ai cori.

Sarà un concerto che attingerà sia dal repertorio dei Litfiba sia da quello della carriera solista di Pelù.

Domani poi un binomio davvero inedito: Statuto e Stadio!

I primi sono gli alfieri della musica Ska in Italia ed hanno alle spalle persino una partecipazione al Festival di Sanremo.

I secondi invece lo hanno anche vinto nel 2016 con “Un Giorno mi Dirai”.

Gli Stadio hanno festeggiato lo scorso anno i 40 anni dalla formazione; sono stati quattro decenni ricchi di successi, tra cui è giusto menzionare almeno “Canzoni alla Radio”, “Acqua e Sapone”, “Chiedi chi erano i Beatles”, “Ballando al buio” e “Generazione di Fenomeni”.

Il 31 luglio sono molto attese le esibizioni di Nada, conosciuta soprattutto per hit quali “Pa’, diglielo a ma’”, “Ma che freddo fa”, “Amore disperato” e “Guardami negli occhi” e di Gino Paoli, grande cantautore friulano che ha scritto e interpretato brani indimenticabili quali “Il cielo in una stanza”, “La gatta”, “Sapore di sale” e “Quattro amici”.

Blu Bar Festival: la chiusura con i Blues Brothers

Chiusura col botto poi con la Blues Brothers Band.

NON una cover band, ma il gruppo originale che appare nel leggendario film di John Landis con John Belushi e Dan Aykroyd.

Sul palco Steve “The Colonel” Cropper (chitarra), “Blue” Lou Marini (sax), Leon “The Lion” Pendarvis (tastiere), “Smokin'” John Tropea (chitarra), Lee “Funkytime” Finkelstein (batteria), Stu Woods (basso), Larry “Trombonius Maximus” Farrell (trombone), Steve “Catfish” Howard (tromba), Bobby “Sweet Soul” Harden (voce), Rob “The Honeytripper” Paparozzi (lead vocals e armonica) e Tommy “Pipes” McDonnell (lead vocals).

L’apertura della serata sarà affidata a Vincenzo Icastico che sarà accompagnato da Simone Buzi (tromba), Dario Martellini (trombone) e Simone Di Leo (basso).

L’ingresso a tutte le serate sarà gratuito; biglietto a pagamento solo per i posti a sedere.

Al Blu Bar Festival sarà abbinato il “Blubar Village”: fiera del vinile, musica live e area food.

Blu Bar Festival: info

Info sul sito ufficiale dell’evento

Direzione artistica a cura di Maurizio Malabruzzi.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Articoli consigliati:


Autore dell'articolo: Marco Vittoria