"Enea", il nuovo film di e con Pietro Castellitto

“Enea”, il nuovo film di e con Pietro Castellitto

Condividi su:

 

ROMA – “Tutto quello che faccio è per farti ridere. Da quando sono piccolo, vivo per far ridere le persone che amo”. Enea (Pietro Castellitto) ed Eva (Benedetta Porcaroli) vi aspettano in tutte le sale cinematografiche italiane, a partire dall’11 gennaio 2024, con “Enea”. Il film, presentato in concorso alla 80esima Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, è diretto e interpretato da Pietro Castellitto.

Nel cast figurano anche Giorgio Quarzo Guarascio, Chiara Noschese, Giorgio Montanini, Adamo Dionisi, Matteo Branciamore, Cesare Castellitto, Clara Galante e Paolo Giovannucci. C’e’ inoltre la partecipazione straordinaria del padre di Pietro, ossia Sergio Castellitto. Una produzione The Apartment Pictures, Vision Distribution e Frenesy, in collaborazione con Sky e Giovane Film. Assolutamente da non perdere.

“Enea”, il nuovo film di e con Pietro Castellitto

Pietro Castellitto è il figlio maggiore di Sergio Castellitto e Margaret Mazzantini. Ha esordito al cinema come attore all’età di tredici anni in una piccola parte nel film del padre “Non ti muovere”, basato su un’opera della madre. È stato poi diretto dal padre in altri due film: “La bellezza del somaro” del 2010 e “Venuto al mondo” del 2012. Successivamente è stato scelto da Lucio Pellegrini per interpretare il ruolo di Marco nella commedia “È nata una star?”.

Ha inoltre vestito i panni di Francesco Totti in “Speravo de morì prima”, miniserie televisiva di Sky diretta da Luca Ribuoli. Nel 2020 e’ uscito il suo primo lungometraggio da regista e sceneggiatore, “I predatori”, che ha ottenuto premi e positivi riscontri da parte del pubblico. Quella in arrivo, cioè “Enea”, sarà la sua seconda fatica dietro la macchina da presa.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24