Festa Lulù, Clarissa non ci sta: “Gli invitati non erano 50, una falsità assurda. Sono stufa che ci facciano passare…”

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Negli ultimi giorni ha fatto molto parlare nel mondo del gossip, il compleanno di Lulù Selassiè che ha spento 24 candeline: infatti secondo quanto riportato da “ThePipol” la festa della principessa etiope sarebbe stato un flop, perché non si è presentato quasi nessuno dei 50 inviatati fra i quali anche diversi ex gieffini, dove era presente solo Federica Calemme.

La sorella Clarissa ha lasciato però delle dichiarazioni volte a smontare questa tesi e l’ha fatto come suo solito, ovvero senza peli sulla lingua: “Non avevamo intenzione di fare una festa in grande, anche perché Lulù non ne aveva voglia. Voleva festeggiare con le persone a cui vuole bene, con quei pochi amici che si contano sulle dita di una mano. Poi avevamo invitato dei parenti, cugini che vivono a Napoli. Ma non erano affatto 50 persone. Una falsità assurda“.

Poi continua: “Quante persone erano attese? Tra i 20 e i 25. Qualcuno ha dato forfait o no? Una decina non si sono presentati. Non tutti potevano prendere ferie e raggiungerci. Purtroppo, poi, un nostro amico ha avuto il Covid ed era stato a contatto stretto con altri nostri amici che sarebbero venuti insieme a lui da Milano. Uno di loro è stato male e, di conseguenza, tutti gli altri si sono messi in isolamento. Non sono potuti venire per questo semplice motivo. Avevamo invitato Gianmaria Antinolfi, che non è potuto venire perché aveva un evento, a cui ha dovuto presenziare per lavoro. Alex Belli e Delia Duran, che avevano un impegno. Ho visto che lui ha detto la sua su Fanpage, ho molto apprezzato. Poi Federica Calemme, la quale è venuta. Giucas Casella non è potuto venire perché anche lui aveva un lavoro da fare. Ainett Stephens doveva lavorare a Roma. Era stato invitato anche il nostro caro amico Antonio Medugno, ma aveva un lavoro in Puglia“.

Poi Clarissa conclude: “Il lavoro è una priorità. Nel mondo dello spettacolo, poi, c’è anche molta competizione. Se dici di no, prendono subito un altro. Noi li abbiamo subito capiti, quando ci hanno detto che non potevano venire. No problem, la festa è venuta benissimo lo stesso. Molti amici di Roma sono venuti a Napoli per stare con Lulù. Noi abbiamo un’amicizia con il proprietario dell’hotel. Le figlie sono nostre fan sfegatate e così l’ho conosciuto. Tra noi non c’era nessun accordo per cui noi dovessimo portare altri vip. Sono stufa che ci facciano passare sempre per persone legate ai soldi, ha concluso la giovane“.

 

 

 

 

Autore dell'articolo: Andrea Riva