Il caso amanda knox

Il caso Amanda Knox e le falsità sul matrimonio

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Il caso Amanda knox e le falsità sul matrimonio di recente l’americana è tornata a far parlare di se su  tutti i tabloid italiani. La statunitense è ritornata in Italia dopo anni di assenza e ha partecipato assieme al fidanzato Christopher Robinson, al Festival della giustizia penale di Modena. Ricordiamo, che la straniera era stata perseguita penalmente nel 2007 assieme a Raffaele Sollecito per l’omicidio dell’inglese Meredith Kercher. La ragazza in visita nella nostra nazione,  da studentessa era stata uccisa in circostanze veramente efferate. Successivamente, la corte di Cassazione aveva scagionato i due maggiori indiziati. Il caso comunque aveva fatto discutere molto l’opinione pubblica. Il popolo si era diviso fra innocentisti e più scettici. Molti addirittura credevano che la “diplomazia” americana fosse intervenuta in aiuto della tormentata ragazza, per salvarla dalla galera.

Il caso Amanda Knox e le falsità sul matrimonio. la lettera di Amanda

Il ritorno di Amanda Knox in Italia ha fatto storcere il naso a milioni di Italiani. Il fatto, poi che si sia diffusa la notizia di una raccolta fondi nel nostro paese destinati alle spese del suo matrimonio ha aggravato la cosa.  Sinceramente, molti hanno visto in questo gesto forse una sorta dispregio verso la nazione in generale. Per questa ragione la diretta interessata ha inviato una lettera all’ansa per chiarire alcune “falsità” sul suo conto. ” Voglio chiarire alcune bugie sul mio conto” – Ha detto Amanda. I due fidanzati hanno espressamente detto poi , che i documenti in vista del loro matrimonio il prossimo 29 febbraio 2020 erano già registrati da dicembre.

Il contenuto della lettera

Il contenuto della lettera , che Amanda knox ha inviato all’Ansa era molto chiara. ” Abbiamo speso oltre 10 mila dollari per la sicurezza. Mentre per la raccolta fondi online nessuna richiesta è giunta mai ad estranei. La stampa ha pubblicizzato la pagina e il link”- Ha specificato la giovane americana. ” Questo” – Ha continuato la Knox – ” E’ solo l’ultimo esempio del deliberato travisamento dei fatti e della distruzione della mia reputazione che subisco dal 2007. Mi hanno spinto sui riflettori da anni mio malgrado”- Ha infine detto l’americana. A giugno durante il festival penale Giudiziario, la ragazza ha parlato del suo caso. Ha voluto ricordare, soprattutto l’assoluzione avuta dalla Corte di Cassazione per l’omicidio di Meredith Kercher. La vera vittima della vicenda da sempre.

Fonte foto in evidenza

 

 

 

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24