Il Governo italiano condanna l’attacco della Russia all’Ucraina

 

ROMA – Il Governo italiano condanna l’attacco della Russia all’Ucraina. Parola del premier Mario Draghi. Ecco che cosa afferma il presidente del consiglio sull’invasione russa in Ucraina:

“È ingiustificato e ingiustificabile. L’Italia è vicina al popolo e alle istituzioni ucraine in questo momento drammatico. Siamo al lavoro con gli alleati europei e della Nato per rispondere immediatamente, con unità e determinazione”.

“Siamo tutti molto colpiti da quanto è avvenuto stanotte. Questa crisi potrebbe durare a lungo, dobbiamo essere preparati”, ha dichiarato Draghi, secondo quanto si apprende, intervenendo al vertice G7 in videoconferenza. “Sulle sanzioni, siamo completamente allineati alla Francia, alla Germania, all’Unione Europea. Dobbiamo essere uniti, fermi, decisi e dobbiamo riaffermare in ogni possibile momento il nostro pieno sostegno all’Ucraina”, ha aggiunto il premier.

Il Governo italiano condanna l’attacco della Russia all’Ucraina

Per il ministro della pubblica amministrazione, Renato Brunetta, “Le drammatiche notizie che ci giungono dall’Ucraina impongono a tutti noi di assumere una posizione ferma e unitaria contro l’attacco russo. Un attacco ingiustificato e ingiustificabile, come lo ha definito il presidente Draghi. La risposta dell’Italia con gli alleati europei e della Nato sarà compatta e immediata. Siamo vicini al popolo ucraino in queste ore di sgomento e sofferenza”.

“La Lega condanna con fermezza ogni aggressione militare, l’auspicio è l’immediato stop alle violenze. Sostegno a Draghi per una risposta comune degli alleati”, dice il leader della Lega Matteo Salvini, commentando l’invasione russa in Ucraina. Salvini parla di “un giovedì orribile”, con “immagini che non avremmo mai più voluto vedere, speriamo che tutto si fermi presto e la ragione torni a prevalere”.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24