Draghi gela tutti: “Non siamo d’accordo con il superbonus 110%”

Question time sull’Ucraina con il premier Mario Draghi

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

ROMA – Question time sull’Ucraina con il premier Mario Draghi. L’appuntamento si svolgerà nel pomeriggio di oggi, mercoledì 9 marzo, alle ore 15, e verrà trasmesso dalla Rai in diretta televisiva dall’Aula di Montecitorio, a cura di Rai Parlamento.

Question time sull’Ucraina con il premier Mario Draghi

Il Presidente del Consiglio dei ministri, Mario Draghi, risponde a interrogazioni sulle iniziative di solidarietà e la gestione dell’accoglienza in relazione alla crisi umanitaria conseguente al conflitto in Ucraina (Serracchiani – PD); sulle iniziative per garantire l’accesso ai servizi essenziali ai profughi ucraini presenti sul territorio nazionale (Mugnai – CI); sulle iniziative per un aggiornamento degli obiettivi previsti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza e per la proroga della sospensione del Patto di stabilità e crescita, in considerazione degli effetti determinati dal conflitto russo-ucraino (Molinari – Lega); sulle iniziative volte a porre in sicurezza gli approvvigionamenti energetici nella prospettiva di una politica energetica organica e differenziata, che tenga in considerazione anche il cosiddetto “nucleare pulito” (Boschi – IV); sulle iniziative in relazione all’aumento del costo dell’energia e dei prodotti agroalimentari, nonché per una strategia che assicuri in maniera strutturale l’approvvigionamento delle materie prime (Crippa – M5S); sulle iniziative, anche in sede europea, per un’accelerazione della realizzazione del cosiddetto Green Deal europeo e dell’obiettivo della sostituzione delle fonti fossili con quelle rinnovabili (Fornaro – LeU); sulle misure di sostegno a famiglie e imprese in relazione alle conseguenze economiche derivanti dalle sanzioni applicate alla Federazione russa (Lupi – Misto-Nci-Usei-Rin. Adc); sulle iniziative, anche in sede europea, per sostenere famiglie e imprese in relazione agli effetti derivanti dal conflitto in Ucraina e dalle sanzioni irrogate alla Federazione russa (Barelli – FI); conseguenze sulla tassazione degli immobili e sulla definizione dei valori Isee derivanti dal progetto di riforma del catasto dei fabbricati (Lollobrigida – FdI).

Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24