Il Trofeo Matteotti edizione numero 71

Il Trofeo Matteotti edizione numero 71 torna domenica

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Quello di domenica 23 sarà il Trofeo Matteotti edizione numero 71: la classica abruzzese di ciclismo protagonista sulle strade di Pescara e Montesilvano.

Il Trofeo Matteotti edizione numero 71 prenderà il via alle 11,15 all’interno di un nuovo circuito di 15 km (195 km in totale) che vedrà ai nastri di partenza, in una data tutta nuova, 20 formazioni di cui 3 (Movistar, Dimension Data e GroupamaFDJ) del circuito World Tour oltre ai migliori team Professional e Continental.

Fra le formazioni più importanti anche la Betancur, Bennati e Groupama con il vincitore del 2013 Sébastien Reichenbach mentre per la Nazionale italiana ci saranno Damiano Caruso e Sacha Modolo. Fra gli abruzzesi troveremo Giulio Ciccone e Vincenzo Albanese.

Nomi nuovi nell’organizzazione del Trofeo Matteotti edizione numero 71, dove spicca la figura del direttore Stefano Giuliani, abruzzese e ciclista professionista dal 1983 al 1991; conta la vittoria di due tappe al Giro d’Italia. Da quest’anno è anche direttore sportivo del team italo-rumeno MsTina-Focus.

A lui abbiamo rivolto alcune domande prima della presentazione ufficiale della kermesse sportiva.

Stefano, quali le novità del Trofeo Matteotti edizione numero 71?

“Tutto: dalla nuova data, al un percorso nuovo più tecnico e spettacolare che non ci dà nessuna certezza né la possibilità di fare pronostici. Poi una serie di nomi importanti, un buon numero di squadre e la presenza del World Tour e Continental”.

Lo spostamento a settembre della corsa, quali risultati vi aspettate?

“Secondo me è stata una scelta giusta in primis perché non diamo più ‘fastidio’ a chi va al mare. Mi auguro di avere grandi protagonisti e, se il tempo sarà buono, credo che anche il numero di spettatori sarà maggiore rispetto alle altre edizioni”.

Cosa ti aspetti dalla tua prima volta da direttore del Trofeo Matteotti?

“Una bella manifestazione e che possa essere il punto di partenza per far tornare a splendere questa classica pescarese pensando a un futuro Mondiale. Per me questa sarà una prova generale, l’anno prossimo punto ad avere personaggi come Nibali. Ci tengo a ringraziare gli amici sponsor che non si sono tirati indietro e ci hanno dato un importante contributo”.

Un po’ di storia del Trofeo Matteotti

Il Trofeo Matteotti nasce nel 1945 grazie all’impegno di Fulvio Perna ed altri appassionati dirigenti dell’U.C. Fernando Perna, segnando la ripresa dell’attività agonistica in Italia e diffondendo attraverso le strade abruzzesi un autentico messaggio di pace e libertà.

La corsa è intitolata ad un grande statista italiano ucciso barbaramente da un manipolo di fascisti: Giacomo Matteotti. Alla classica pescarese hanno preso parte i migliori corridori italiani e stranieri delle varie epoche: Coppi, Bartali, Ricci, Magni, Moser, Baldini, Gimondi , Sorensen, Zberg, Museeuw, Bugno, Bartoli, Savoldelli, Di Luca, Filippo Pozzato e molti altri straordinari atleti.

La gara, nel corso degli anni è stata per tre volte prova valida per il campionato italiano professionisti, negli anni 1965/75/95 laureando campioni d’Italia rispettivamente Dancelli, Moser, Bugno. (www.trofeomatteotti.it)

Autore dell'articolo: Francesca DI Giuseppe

Francesca Di Giuseppe, nata a Pescara il 27 ottobre 1979, giornalista e titolare del blog Postcalcium.it. Il mio diario online dove racconto e parlo a mio della mia passione primaria: il calcio Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi dedicata al calcio femminile. Parlare di calcio è il mezzo che ho per assecondare un’altra passione: la scrittura che mi porta ad avere collaborazioni con diverse testate giornalistiche regionali e nazionali.