Largo ai giovani del vivaio atalantino: Gasp cambia le carte in tavola (anche del mercato)

 

“Ho intenzione di inserire Scalvini, Del Prato, Ghislandi, Piccoli può rimanere. Kovalenko? Ci può stare anche come Colley, c’è anche eventualmente Da Riva nel gruppo dei centrocampisti. Pezzella e Lovato completano la rosa per rimpolpare la parte italiana. Non dimentichiamo l’arrivo di Musso, fondamentale”. Queste sono state le parole di Gian Piero Gasperini dopo il post partita contro il Pordenone. Una frase tanto chiara quanto precisa su quello che sarà il futuro del calciomercato dell’Atalanta: puntare sui giovani del vivaio non solo per una questione di liste, ma anche per quello dimostrato all’interno del rettangolo di gioco.

Fonte foto Zimbio

Di giocatori provenienti dal settore giovanile nerazzurro (esaltanti dallo stesso mister) erano presenti Piccoli, Scalvini, Del Prato, Da Riva e Colley: giovani molto attenti e soprattutto con tanta voglia di dire la loro sul campo. Roby ha dimostrato di poter essere un buon vice Zapata; Del Prato e Da Riva bravi in mediana, Ghislandi sulla fascia ha rimpiazzato bene Gosens, Colley risalta l’attacco con giocate interessanti. Tanta carne al fuoco per formare nuovi campioni, e il fatto che provengano dal vivaio atalantino vale doppio (anche per una questione di tradizione). Non è da escludere che possano cambiare le carte in tavola sul mercato: puntare su qualche giovane per comprare un altro giocatore offensivo già pronto.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Filippo Davide Di Santo