L’attacco dell’Atalanta riapre le porte ad un potenziale (e offensivo) 4-2-3-1

         
Iscriviti al Feed di Webmagazine24.it intopic.it feedelissimo.com Segnala a Zazoom - Blog Directory
 

Come descrivere attualmente l’attacco dell’Atalanta? Multifunzionale e perfetto sul piano della qualità. Gasperini ha a disposizione molte carte da utilizzare nel suo mazzo, non solo nel 3-4-2-1, ma anche all’interno del tanto citato 4-2-3-1: considerato da tutti come il modulo perfetto per le grandi squadre (e analizzando il parco attaccanti nerazzurro quello ideale).

Prima però occorre fare un piccolo passo indietro. Il modulo è stato già testato l’anno scorso: nato da una situazione in cui erano presenti troppi infortuni sulla fascia, il 4-2-3-1 aveva portato l’Atalanta a diventare una squadra nettamente più compatta dietro e qualitativamente più dinamica in attacco, specialmente con Miranchuk e Malinovskyi. La cessione di Robin Gosens, unita all’acquisto di Jeremie Boga e Mihaila, spingerebbe sempre di più la squadra all’utilizzo di tale schema, anche perché è l’unico modulo in grado di dare equilibrio ad un reparto che, con il 3-4-2-1, causerebbe sovrabbondanza. Subito test a Cagliari? Chissà.

Autore dell'articolo: Filippo Davide Di Santo