Nikita, la sorella si sfoga: “Io e mio fratello amiamo i nostri genitori e abbiamo perdonato i loro errori. Sono stanca di…”

 

Durante la puntata Live di ieri sera del GF Vip, il conduttore Alfonso Signorini ha mostrato a Nikita Pelizon alcuni post che sua madre ha fatto contro di lei. E a riguardo è intervenuta a gamba tesa la sorella Jessica, che alla fine si trova tra due fuochi. Di seguito ecco il suo sfogo sul profilo Facebook:

Devo ammettere che sono stanca di tutto questo gossip. Ho fatto tanta fatica per raggiungere l’equilibrio che ho personale e familiare, questa situazione ci ha sbattuto in un tritacarne…
Da una parte ci sono mamma e papà che credono di aver fatto del loro meglio e hanno grosse difficoltà a vedere gli errori che hanno fatto e che con molta fatica avevo messo da parte perché odio vivere con rabbia e risentimento, non fa parte di me. Però hanno fatto anche molte cose buone, la vita non è solo bianco o nero.

Poi c’è Nikita che era piccola ed alcune cose le ha vissute più pesantemente senza essere capita e aiutata al momento giusto nel modo corretto. Ora le nostre vite e tutte le cose private stanno diventando pubbliche, lei al GF ha la psicologa disponibile ogni giorno, noi qui fuori no.

Poi ci siamo io e mio fratello che ora siamo in una bruttissima situazione, amiamo i nostri genitori e abbiamo perdonato i loro errori, sappiamo che hanno cercato di fare del loro meglio ma siamo contrari alla loro religione e siamo convinti che se ci avessero allevato senza seguirla le nostre vite sarebbero state completamente diverse ma Ohana significa famiglia e famiglia significa che nessuno viene abbandonato o dimenticato e quindi si deve andare oltre a certe cose e vedere le cose positive, i nostri genitori ci hanno fatto fare vacanze bellissime, facevano festini con gli amici a casa per non farci sentire troppo diversi dagli altri bimbi“.

Poi una dichiarazione anche sul tema cibo: “Riguardo a come mangiavamo, diciamo pure che mia madre non ama cucinare. Non ha mai avuto nessuno che le insegnasse a farlo, eravamo 3 bimbi e aveva molte cose da fare. Quindi le cose poco costose e pratiche andavano per la maggiore. Però è anche vero che a Niki non piaceva praticamente nulla da bambina, la mattina odiava fare colazione con le cose dolci e quindi si mangiava i wurstel. Tornando dalla sala mia madre buttava su alla veloce una minestra pronta. Lei non la voleva e allora panino o wurstel ecc. – ha continuato la sorella di Nikita – Vi chiedo cortesemente di portare rispetto alla nostra famiglia e di capire che questa situazione per noi non è facile, non desideriamo che per avere i vostri gossip da seguire le nostre vite private vengano sconquassate se non addirittura peggio“.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Andrea Riva