Omicidio Di Pietrantonio: Vincenzo Paduano condannato all’ergastolo

Vincenzo Paduano è stato condannato all’ergastolo per l’omicidio di Sara Di Pietrantonio. Sono bastate due ore di Camera di Consiglio per emettere un verdetto che, per tutti, era scontato.
Del resto, l’omicidio di Sara racchiude tutte le nefandezze che mai vorremmo ascoltare o vedere.

L’ossessione e l’orrore 

Vincenzo Paduano dovrà scontare l’ergastolo per l’omicidio dell’ex fidanzata, Sara Di Pietrantonio. Sono stati confermati tutti i capi di accusa della pm Maria Gabriella Fazi. Omicidio volontario aggravato dalla premeditazione dai futili e abbietti motivi e dagli atti persecutori. Inoltre ci sono anche le accuse di stalking, incendio e occultamento di cadavere.
Una lista di imputazioni lunghissima che racconta una storia orribile.
La ricostruzione dei fatti che hanno portato all’omicidio di Sara è stata accuratamente ricostruita dalla procura. Determinante il Gps presente sull’auto del suo assassino. Paduano, che non si rassegnava alla fine della loro relazione, l’ha pedinata per una settimana, prima di decidere di farla finita con lei.

La ricostruzione

Ossessione. Si può definire così il sentimento di Vincenzo Paduano per la sua ex, Sara Di Pietrantonio. 
Ci sono numerose prove che inchiodano l’uomo. La ragazza l’aveva lasciata da tempo per rifarsi una vita con un altro ragazzo, Alessandro Giorgi.
Paduano, vigilante di 28 anni, non si è rassegnato. Prima le ha mandato sms minacciosi, poi ha iniziato a seguirla, senza farsi vedere.
L’uomo si è appostato sotto casa della ex e quella del nuovo fidanzato, arrivando a seguirla anche in palestra e sul luogo del lavoro.

L’omicidio Di Pietrantonio

L’omicidio di Sara Di Pietrantonio è avvenuto il 29 maggio. Vincenzo Paduano ha aspettato che la sua ex uscisse da casa del suo nuovo ragazzo.
L’ha poi preceduta in un tratto di via della Magliana, una strada buia e isolata, in attesa che Sara passasse. A quel punto l’ha speronata, fatta scendere dalla macchina e, infine strangolata. Alla fine ha cercato di disfarsi del cadavere dandole fuoco con una tanica di benzina che aveva acquistato qualche giorno prima.

VAI

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: