Draghi incassa l'ok dei sindacati al dl Aiuti: "Non abbandoniamo i lavoratori"

Palazzo Chigi conferma il sostegno alla sovranità dell’Ucraina

 

ROMA – Palazzo Chigi conferma il sostegno alla sovranità dell’Ucraina. Dopo il vertice in videoconferenza al quale il presidente del Consiglio Mario Draghi ha preso parte con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, la NATO e i leader europei, Palazzo Chigi ha diramato una nota sulle posizioni emerse nell’incontro.

“Il presidente del Consiglio – si legge – ha partecipato stasera a una videoconferenza, organizzata da parte americana, con il presidente Biden, il presidente Macron, il Cancelliere Scholz, il primo ministro Johnson, il presidente Duda, il presidente del Consiglio europeo Michel, la presidente della Commissione von der Leyen e il segretario generale della NATO Stoltenberg”.

Palazzo Chigi conferma il sostegno alla sovranità dell’Ucraina

E ancora: “I leader hanno esaminato l’andamento della crisi ai confini dell’Ucraina alla luce degli sviluppi sul terreno e degli esiti dei numerosi contatti diplomatici intercorsi sia a livello bilaterale che nei diversi formati multilaterali. È stato reiterato il sostegno alla sovranità e all’integrità territoriale dell’Ucraina. Sono state inoltre ribadite l’importanza di mantenere il più stretto coordinamento tra gli alleati e l’esigenza di una risposta comune, capace di tenere aperto un canale di dialogo con la Russia per allentare le tensioni, chiarendo nel contempo le gravi conseguenze che un ulteriore deterioramento della situazione potrebbe comportare”.

Confermato, dunque, il sostegno alla sovranità e all’integrità territoriale dell’Ucraina. E anche il presidente degli Usa, Joe Biden, commentando l’incontro con i leader europei, ha fatto sapere che c’è stata una “unanimità totale”.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere informato iscriviti al nostro Canale Telegram o
seguici su Google News
.
Inoltre per supportarci puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, se vuoi
segnalare un refuso Contattaci qui .


Autore dell'articolo: Redazione Webmagazine24