Pidocchi resistenti? Ecco i rimedi che funzionano davvero

Tutte le specie si adattano al contesto, sviluppando metodi e armi per controbattere alle minacce esterne: questo è avvenuto non solo con l’uomo, ma anche con i virus e i batteri. Persino parassiti come i pidocchi, nel tempo, hanno imparato come controbattere ai rimedi pensati dall’uomo per disfarsi di loro. Ecco perché oggi si parla sempre più spesso di “pidocchi super-resistenti”, e dell’inefficacia delle cure da sempre pensate per la loro eliminazione. Come contrastare i pidocchi resistenti? In questa guida scopriremo quali sono tutti i rimedi che funzionano davvero, insieme ad altre informazioni molto importanti.

Pediculosi: sintomi e ciclo vitale del pidocchio

L’infestazione da pidocchi, nota anche come pediculosi, è una condizione che non guarda all’età, e che può colpire sia i bambini sia gli adulti. Quali sono i sintomi della pediculosi? In primo luogo il prurito che si sviluppa nel cuoio capelluto, derivante dall’azione di questi fastidiosi parassiti: esso si sviluppa soprattutto durante le ore notturne, ovvero quando il pidocchio si nutre di sangue.

Inoltre, l’infestazione da pidocchi porta anche un arrossamento della cute: specialmente se localizzato dietro le orecchie. È bene conoscere anche il ciclo vitale del pidocchio: il parassita nasce da un uovo depositato dalla precedente generazione, e successivamente allo sviluppo del sistema nervoso, si schiude liberando la ninfa, destinata poi a crescere nutrendosi di sangue.

Lotta ai pidocchi: quanto conta la prevenzione?

La prevenzione è l’unico “rimedio” che funziona davvero: per prevenire i pidocchi, bisogna intanto lavare ed igienizzare i capi, le federe e le lenzuola entrati a contatto con un soggetto ospitante il parassita. Insieme alla pettinatura, questo è l’unico sistema per rimuovere e per uccidere le uova. Inoltre, anche gli animali sono un fattore di rischio, in quanto potenziali ospiti dei pidocchi: la loro igiene, dunque, deve essere sempre curata nei minimi particolari, soprattutto dopo le passeggiate quotidiane.

Come combattere i pidocchi resistenti?

Per combattere la pediculosi resistente è bene utilizzare dei prodotti contro i pidocchi come la nuova linea Milice di Giuliani: può essere comprata in farmacia, e si dimostra molto efficace oltre che particolarmente delicata con la cute. Un fattore molto importante, soprattutto quando prodotti di questo tipo vengono usati per il trattamento della pediculosi nei bambini. Sono infatti sicuri per via dell’impiego di piretrine naturali: un estratto vegetale che ha la proprietà di uccidere all’istante i pidocchi. Prodotti come questo sono anche consigliati per lenire il prurito, e di riflesso per evitare il peggioramento dell’infiammazione.

Alcuni rimedi naturali contro la pediculosi

Può la natura aiutare noi e i nostri bambini a combattere la pediculosi? La risposta è affermativa: alcuni elementi biologici come l’olio di oliva, ad esempio, possono risultare utilissimi per i nostri scopi. In questo caso per via della creazione di una patina oleosa in grado di intrappolare i parassiti del capello. Altre soluzioni green alla pediculosi sono gli olii naturali come quello di neem o il tea tree oil: veri e propri disinfettanti e anti-batterici creati da madre natura. Infine, anche il comune aceto è un ottimo prodotto per combattere i pidocchi.

 
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli di WebMagazine24
 
 

Autore dell'articolo: Cesare Di Simone

Passione sfrenata per tutto ciò che è tecnologico utente di lungo corso Android e sostenitore di tutto ciò che è open-source e collateralmente amante del mondo Linux. La maggior parte delle conoscenze che ho in ambito tecnologico le ho apprese da autodidatta, riparo Pc e nel tempo libero mi dedico a scrivere articoli su Technoblitz.it di cui sono co-fondatore oltre a scrivere anche su Blastingnews.